Questo sito contribuisce alla audience di

Gallina

Ingredienticarne

Gallina

CARATTERISTICHE

Carne avicola, la gallina ovaiola viene utilizzata come alimento al temine del suo periodo riproduttivo. Quelle di allevamento vengono macellate ad 1 anno e mezzo circa, mentre quelle ruspanti a 3-4 anni.

Le galline più giovani hanno carne più tenera, mentre quelle più vecchie tendono a essere più stoppose, ma anche più saporite e ricche di sostante nutritive. Niente di più vero quindi del detto "gallina vecchia, buon brodo".

Le carni della gallina sono più grasse di quelle del pollo e hanno un sapore più forte e caratteristico. Cotta nell'acqua, assieme alle verdure, la gallina permette di produrre un ottimo brodo. La lunga e lenta cottura ammorbidisce inoltre le carni, che possono essere gustate in genere anche su esemplari più vecchi.

STAGIONE

Tutto l'anno

MESE MIGLIORE

-

PROPRIETÀ NUTRITIVE

Il contenuto lipidico della gallina è un po' più alto delle altri carni avicole, attorno al 12-13%. Ha un buon contenuto proteico, 21% circa, ed è molto digeribile.
Contiene fosforo, calcio, ferro e vitamine B1, B2 e PP.

PARTE EDIBILE

70 %

CALORIE

194 Kcal per 100g di prodotto.

COME SCEGLIERE

Cresta e pelle della gallina devono avere colore giallo, i bargigli devono essere rossi ed i fasci muscolari consistenti.

COME CONSERVARE

Conservare la gallina in frigorifero, adeguatamente coperta con pellicola trasparente, oppure in sacchetti freezer a temperatura compresa fra -1 e +4° C per un massimo di due-tre giorni. Se congelata, può essere conservata per 6 mesi circa, purché rimanga sempre al di sotto dei 18° C. Una volta scongelata deve essere consumata entro 12 ore.

COME PULIRE

Passare la pelle della gallina alla fiamma per eliminare eventuali residui di peluria, quindi lavare sotto acqua corrente.

PRINCIPALI METODI DI COTTURA

Bollita, oltre a dare un ottimo brodo, è molto tenera e saporita.

DOSI PER PERSONA

250 g

NOTE

-

APPROFONDIMENTI



www.lospicchiodaglio.it