Questo sito contribuisce alla audience di

La festa del Nino edizione 2012

News Articoli

La festa del Nino edizione 2012

Dal 13/01/2012 al 15/01/2012 a S.Andrea di Suasa (PU)
La Festa del Nino è giunta alla sua decima edizione e si caratterizzerà anche quest'anno per la sua unicità, tra tradizioni, storia e buona tavola. Protagonista il Nino, ovvero il maiale, emblema della tradizione contadina, declinato in mille modi.

L'inizio del nuovo anno, momento topico delle pratiche dedicate al nino, verrà nuovamente celebrato nel pittoresco castello di S.Andrea di Suasa in provincia di Pesaro Urbino, in un susseguirsi di spettacoli, folclore e buona tavola...secondo tradizione!

Venerdì 13 e Sabato 14 saranno all'insegna degli appuntamenti di approfondimento organizzati in attesa della festa di Domenica 15

  • Il Venerdì, cena su prenotazione per degustare i migliori piatti della tradizione locale riletti e rielaborati da migliori cuochi locali.
  • Sia Venerdì che Sabato, degustazioni di prelibatezze e prodotti del territorio. Inoltre guida all'assaggio dei migliori vini in collaborazione con le cantine locali, ad esempio Azienda Agricola Savelli (S.Andrea di Suasa - PU) che produce un ottimo vino (rosso sangiovese dei colli pesaresi, IGT, proveniente da sole uve a coltura biologica) derivato principalmente da vitigni Montepulciano e sangiovese e Cantina Terracruda (Fratte Rosa - PU) che produce principalmente Sangiovese dei Colli Pesaresi, Bianchello del Metauro, Rosso Pergola (tutti DOC).

La Domenica naturalmente la festa si svolgerà durante l'intera giornata

  • dalle ore 9 del mattino per chi ama passeggiare parte il trekking di s. Antonio . Il percorso si snoda tra i crinali attorno al castello. Di solito proponiamo un percorso da castello a castello, lo scorso anno fu la volta di Mondavio e arrivo a s. Andrea, quest'anno ci stiamo organizzando per partire dal castello di Sorbolongo.
  • Nella mattinata viene servita la cosiddetta "colazione d'gli omini" , ovvero una colazione sostanziosa in cui non mancano salumi e vermut. Viene inoltre distribuito il tradizionale pane benedetto, o pane di S. Antonio. Un pane pepato consumato durante il pranzo di questo giorno festivo. Si celebra la S. Messa, la benedizione degli animali (tutti sono invitati a portare i propri amici animali per la benedizione) e la processione del santo per le vie del paese.
  • I mazzarini (i nostri norcini) preparano la "pista", ovvero stendono e preparano le carni di maiale, che diventeranno ottimo cibo da gustare sia a pranzo che a cena sotto gli stands riscaldati. Il menù prevede la preparazione di cibi e piatti tradizionali come fagioli e cotiche, padellaccia, fegatelli, polenta con ragù di maiale, grigliata, fiorentina di cinta senese, verze cotte, ecc.. Non mancherà il vin brûlé da accompagnare ad un panino con goletta di maiale. Ultimata la cottura si potrà anche assaggiare il maialino (cinta senese) allo spiedo cotto a legna secondo tradizione.
  • Sin dal mattino funzionerà il mercatino dei prodotti tipici locali, anzitutto alimentari. Ad esempio miele, vino, olio, vin cotto, visciolata, salumi e formaggi provenienti dalla provincia di Pesaro Urbino e da altre zone delle Marche e d'Italia. Inoltre sarà possibile acquistare i prodotti della "Filiera Io Nino".
  • La giornata verrà allietata da spettacoli e musica per grandi e piccini, ci saranno mostre, conferenze e degustazioni guidate alla scoperta della tradizione enogastronomica di S. Andrea di Suasa e della Nostra provincia.
  • Nel pomeriggio "Gara di Morra" in collaborazione con "A.S.D. Associazione Marchigiana Amici della Morra".

La festa si conclude alle 22 c.a. con il fuoco di S. Antonio in piazza.

Da questo appuntamento è nata tre anni or sono la "Filiera Io Nino" grazie alla tenacia e alla convinzione di alcuni allevatori e trasformatori e che oggi inizia ad essere un vero e proprio modello di sviluppo locale e sostenibile: un esempio di filiera breve per un'alimentazione tracciabile, locale e sicura.

Per maggiori informazioni www.festadelnino.org.

di Barbara Farinelli, pubblicato il 06/01/2012


www.lospicchiodaglio.it