Questo sito contribuisce alla audience di

Chef da tutta Italia per il Miglior Brodetto 2009

News Articoli

Chef da tutta Italia per il Miglior Brodetto 2009

Squillano le Padelle e Rullano i Mestoli
Chef da tutta Italia per il Miglior Brodetto 2009


"Squillino le padelle e rullino i mestoli": la carica degli chef italiani che si sfideranno a colpi di zuppe sta scaldando le proprie armi di battaglia.

Il perché di tutto questo belligerare? Lo scopriremo alla VII edizione del Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce, organizzato da Confesercenti e Federazione Ristoratori di Pesaro e Urbino, in programma dal 10 al 13 settembre 2009 alla "Spiaggia del gusto" di Fano (provincia di Pesaro e Urbino -Regione Marche).

Otto i ristoranti italiani che gareggeranno per il titolo di Miglior Brodetto 2009, tutti selezionati dal "guru" dell'enogastronomia Enzo Vizzari (direttore delle Guide Espresso):
il Bye Bye Blues di Mondello (PA), il cui nome nasce dal titolo di una canzone e la cui chef Patrizia Di Benedetto preparerà una "minestra di mare con zucchina lunga e tenerumi", nata da un piatto antico della cucina siciliana;
Il Meglio di Jo di Viareggio (LU) il cui chef Jonata Rossi, porterà a Fano una zuppa in versione appena più light, in cui ci sarà almeno un pesce crudo;
L'Ardiciocca di Santa Margherita Ligure (GE), che con lo chef Massimo Carlini aderisce alla filosofia "Slow Food" e "Terra Madre" e che propone una cucina amorevole, istintiva;
il Mediterraneo di Alba Adriatica (TE), di Giuseppe Lobello e Domenica Vagnarelli, che puntano a non stressare il pesce durante la cottura, che avviene a bassa temperatura;
il San Lorenzo di Roma, che proporrà una zuppa di pesce "al fumo" con sentori di affumicato, preparata da Enrico Pirri;
Le Quattro Spezierie di Lecce, il cui chef Donato Episcopo porterà a Fano un Ristretto di gamberoni rossi gallipolini con pizzicotti di pasta all'uovo farciti di cernia, veli di seppia abbrustoliti e "muersi" di pane di grano duro;
La Magnolia di Cesenatico (FC), dello chef Alberto Faccani, conosciuto ai fornelli del noto programma televisivo "La Prova del Cuoco";
Il Buco di Sorrento (NA), di Giuseppe Aversa, che porterà un brodetto campano della vecchia cucina napoletana, riproposta in una chiave insolita.

I ristoranti si "daranno battaglia" a colpi di Brodetto all'Istituto Alberghiero Santa Marta di Pesaro l'11 e il 12 settembre. La gara si svolgerà in 4 turni (due pranzi e due cene), ad ogni turno parteciperanno 2 ristoranti: a decretare il vincitore una giuria tecnica e una popolare composta da 25 persone (per prenotarsi alle giurie popolari: 0721.831382).

Sulla vittoria finale, appunto, le firme di una giuria di qualità, la cosiddetta "giuria tecnica", composta da Enzo Vizzari, presidente di giuria, Eleonora Cozzella, giornalista enogastronomica per L'Espresso Food & Wine, che sottolinea come "il Festival riesca ad unire due anime, una tradizionale e una invece più creativa"; Giacomo Dente, giornalista enogastronomico de Il Messaggero, che partecipa per "la curiosità verso il brodetto fanese e per l'amore verso il territorio che circonda la città di Fano"; Fiammetta Fadda, giornalista enogastronomica di Panorama; Paolo Notari, conduttore Rai 1 della rubrica "Eventi d'Estate", di origine marchigiane, che dice "il brodetto è uno dei piatti che seguo con più ammirazione"; e infine Luciano Pignataro, giornalista enogastronomico de Il Mattino, partecipa perché il Festival secondo lui "esalta il filo conduttore della cultura marinara italiana".

La sfida culinaria tra i Migliori Brodetti Italiani rimane l'elemento fondamentale del Festival, che comunque, attraverso la Spiaggia del Gusto, propone esibizioni, eventi culturali, lezioni di cucina, degustazioni e gara del Brodetto Locale, nella quale 6 ristoranti della provincia di Pesaro e Urbino (La Perla-Fano, Il Castiglione-Pesaro, J Lounge Restaurant-Fano, Hotel Ristorante Augustus-Fano, Due Campanili Relais-Montemaggiore al Metauro e il Galeone-Fano) si sfideranno nelle giornate di mercoledì 9 e giovedì 10, alle 19.30, per selezionare il brodetto che rappresenterà il territorio all'edizione 2010 del Festival.

E ancora, associazioni, chef, barman acrobatici, maestri pasticceri, produttori agricoli e artigiani saranno protagonisti di mostre, dibattiti, serate tematiche, esposizioni e vendita dei prodotti di mare e di terra provenienti da tutta Italia.

La manifestazione è promossa da Confesercenti di Pesaro e Urbino, dalla Camera di Commercio di Pesaro e Urbino, dal Ministero per le Politiche Agricole e Forestali, dalla Regione Marche, dalla Provincia di Pesaro e Urbino, dal Comune di Fano, dalla Federazione Ristoratori della Provincia di Pesaro e Urbino e da tanti altri partner.

di Barbara Farinelli, pubblicato il 08/09/2009


www.lospicchiodaglio.it