Questo sito contribuisce alla audience di

XII Mostra mercato dello Zafferano Purissimo di Cascia

News Articoli

XII Mostra mercato dello Zafferano Purissimo di Cascia

Durante l’autunno, tra la fine di ottobre e i primi giorni di novembre, a Cascia si vede in piazza una manifestazione, chiamata MOSTRA MERCATO DELLO ZAFFERANO PURISSIMO DI CASCIA. Questa manifestazione rappresenta l’evento più importante non religioso che da 12 anni coinvolge la città e i cittadini di Cascia.

Le vie e i piccoli negozi di Cascia, dal 1 al 4 Novembre, saranno tutti addobbati e proporranno prodotti realizzati con lo zafferano, piatti nei ristoranti (con ricette tradizionali e piatti re-interpretati), biscotti nei negozi e, forse, anche gelati e yogurt aromatizzati allo zafferano!

Il periodo scelto per la manifestazione è quello successivo alla raccolta del prezioso pistillo. Si, lo Zafferano Purissimo è proprio il pistillo del fiore dello zafferano e quel color giallo-arancio-rosso deriva proprio dal colore naturale e dalla successiva tostatura. Il prezzo è direttamente collegato non solo alla materia prima, ma al lavoro che viene svolto per ottenere il prodotto finale. Pensate che ogni grammo di zafferano in stigmi è composto da circa 200 fiori, accuratamente selezionati e tostati.

Successivamente alla fioritura della pianta (racchiusa per tutti i tuberi in un range di circa tre settimane, viene effettuata la raccolta che è realizzata a mano direttamente sui campi, nelle prime ore del giorno, prima dell’apertura dei fiori, in modo da non intaccare la parte interna, al più pregiata (cioè gli stigmi e pistilli). In seguito, tolti i petali e la parte esterna in generale, si passa alla tostatura per circa 20 minuti a temperatura estremamente controllata, fino a che lo stigma compresso tra le dita comincia a polverizzarsi.

Si parla di Zaffarame di Cafcia sin dal medioevo (secolo XIII), quando la produzione di zafferano è documentata anche in una più estesa descrizione nelle rubriche della sezione dei Danni Dati degli Statuti per ogni frazionie (detti all’epoca Castelli) della Valnerina soprattutto nella zona di Cascia. Vi era una procedura specifica scritta di antiche consuetudini che, manoscritte nel periodo comunale e redatte a stampa nel sec. XVI, assumono valore di norme da rispettare, una sorta di codice univoco per tutti gli agricoltori.

Gli attuali produttori, da quasi 15 anni a questa parte, per tutelare e ripotenziare questa coltivazione si sono uniti sotto l’Associazione di Produttori dello “Zafferano di Cascia: Zafferano Purissimo dell’Umbria”, che si propone di difendere e salvaguardarne la tipicità ed i tratti caratteristici di questo prodotto e racchiude molti produttori proveniente dall’umbria appenninica.

Oltre agli stand gastronomici locali, durante la manifestazione, si potrà partecipare anche a degli appuntamenti previsti per conoscere le molteplici utilizzazioni della pregiata spezia. Dallo Zafferano in Mostra ed in Biblioteca per indagare sui molti testi, documenti e manoscritti, con argomento lo zaffarame di Cascia.

Per tutti gli amanti dell’aria aperta, inoltre, saranno organizzate delle escursioni per visionare lo Zafferano in campo, attraverso escursioni guidate si potranno visitare le aziende produttrici di zafferano ed i campi coltivati.

Per maggiori informazioni
www.zafferanodicascia.it

di Barbara Farinelli, pubblicato il 20/10/2012


www.lospicchiodaglio.it