Questo sito contribuisce alla audience di

Palma Campania, 19-21 ottobre. Festa delle tradizioni contadine

News Eventi passati

Palma Campania, 19-21 ottobre. Festa delle tradizioni contadine

Nel lungo week end ottobrino Palma Campania mostrerà con orgoglio gli antichi mestieri e tutte le attività artigianali e professionali legate all’importante tradizione agricola di questi luoghi. In un momento storico in cui l’industria al Sud ha deluso e fallito, i palmesi rivendicano e promuovono la propria identità contadina. C’è un certo ritorno dei giovani all’agricoltura e qui si è deciso di cogliere questo segnale di speranza e di sviluppo.

L’evento mira a rinsaldare il rapporto tra le nuove generazioni e le tradizioni locali di matrice agricola, ritenute da molti un rilevante motore per l’economia del territorio in questo momento di grande incertezza per il futuro dei giovani.

La Festa delle Tradizioni Contadine farà rivivere, anche se solo per un week end, le antiche ricette, il tradizionale uso dei prodotti della terra, le tecniche artigianali che un tempo erano la principale fonte di ricchezza dell’agro nolano.

Gli artigiani del settore illustreranno metodi e tecniche di conservazione degli alimenti utilizzati in passato dai contadini, come l’arte della cottura sotto cenere, le conserve sott’olio, le passate di pomodoro fatte in casa. Si mostrerà l’uso della farina di grano giallo in sostituzione della pasta e grande spazio sarà riservato ai legumi che nelle campagne costituivano la fonte principale di carboidrati e proteine.

Particolare attenzione sarà data ai prodotti di stagione tipici di questo areale. Noci e nocciole sono ancora molto famosi, come anche le legna sante (caki o loti),la zucca napoletana, i pomodori del piennolo. I macellai rievocheranno soppressate e pancette artigianali, i fornai sfoggeranno l’arte del pane cotto a fascine, della pizza chiena e del vascuotto. Sfileranno tra Piazza Mercato e Piazza De Martino maniscalzi, sarti, intrecciatori di aglio, funari, scalari, carrettieri, ammula forbici, vottari, carrettieri, potatori, casari, pastori e tante altre figure legate all’agricoltura ancora vive a Palma Campania. Domenica sera il cuoco locale Pietro Parisi farà assaggiare al pubblico le sue montanare, piccole pizze fritte tipiche dei giorni di festa, al lievito fujuto. Illustrerà la tecnica di lievitazione senza l’impiego di alcun tipo di lievito. Il giovane cuoco utilizza un blend fatto di liquido di filatura della mozzarella e di acqua di governo della stessa.

Programma

Venerdì 19 ore 21
A ritmo di danza con l’esibizione delle scuole di ballo

Sabato 20 ore 21
Concerto L’Orchestra di PietrArsa di Mimmo Maglionico

Domenica 21
ore 16 Torneo dei giochi antichi
ore 20:30 Sfilata in costume
ore 22:30 Spettacolo I Ditelo Voi

La Cucina di una Volta
Il Valore delle Radici
I Sapori Veri
Le Pizze con i Prodotti del Territorio

L’evento è patrocinato dal Comune di Palma Campania e sono partners le condotte Slow Food Agro Nolano e Vesuvio e la Confcommercio.

Si svolge tra Piazza Mercato e Piazza De Martino. L’ingresso al pubblico è consentito dalle ore 19. Per informazioni rivolgersi al numero 3349735897, oppure 3398587591.

di Barbara Farinelli, pubblicato il 12/10/2012


www.lospicchiodaglio.it