Bucatini al ragù di pesce spada

Ricette  primi piatti a base di pesce

Bucatini al ragù di pesce spada

INGREDIENTI

INFORMAZIONI

  • 2 persone
  • 490 Kcal a porzione
  • difficoltà facile
  • pronta in 45 minuti
  • ricetta light

PREPARAZIONE

  • Sciacquare il trancio di pesce spada sotto acqua corrente, togliere la pelle e, se presente, la lisca. Tagliarlo a piccoli cubetti di 1 cm di lato.
  • Snocciolare le olive e spezzettarle grossolanamente.
  • Scolare le acciughe dall'olio e tamponarle con carta da cucina per togliere il liquido in eccesso.
  • In una capace padella mettere l'olio, gli spicchi d'aglio spellati e le acciughe. Accendere il fuoco e far soffriggere a fiamma vivace fintanto che l'aglio non si sarà ben dorato.
  • Unire il pesce spada, mescolare e farlo dorare uniformemente.
  • Aggiungere le olive e far cuocere per un paio di minuti mescolando di frequente, quindi unire i pomodorini con il loro succo di conservazione, un pizzico abbondante di sale, una manciata di origano, amalgamare bene gli ingredienti, lasciar riprendere il bollore, coprire e cuocere per 5 minuti a fiamma media.
  • Lessare la pasta in abbondante acqua salata, scolarla, e saltarla nella padella del condimento per qualche minuto, girando di frequente.
  • Servire immediatamente con una generosa macinata di pepe.

STAGIONE

Giugno, luglio, agosto, settembre.

AUTORE

Ricetta realizzata da . Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.


Ti potrebbero interessare anche:


2 commenti su questa ricetta

Barbara Farinelli ha detto:
@Marianna: io a Pasqua propongo sempre delle torte salate, piacciono a grandi e piccini e sono una valida alternativa a chi non ama o non vuole cucinare l'agnello. E poi le verdure in primavera sono uno spettacolo: asparagi, piselli, carote, patate novelle, erbette... un'esplosione di gusto e colori.

ha detto:
Accidenti che meraviglia questo ragù di pesce. Sotto Pasqua sarebbe bello creare delle varianti rispetto alla tradizione che invece vuole sempre primi piatti di carne accordati con l'agnello per secondo. Il fatto è che naturalmente la quaresima riguarda il digiuno prevalentemente dalla carne, quindi il pranzo di Pasqua rappresenta tra l'altro la sua reintroduzione nelle dieta.... però le tradizioni sono anche fatte per essere cambiate, no? Complimenti davvero :-)

2 commenti su 2
 

Lascia un commento!!!

richiesto

richiesto, non sarà pubblicato

il tuo sito web


www.lospicchiodaglio.it