Questo sito contribuisce alla audience di

Caramello liquido

Ricette preparazioni di base Creme e dolci

Caramello liquido


Il caramello liquido è una salsa dolce della stessa consistenza del miele che si utilizza per decorare il gelato, le crepes, i budini, ma è ottimo anche sullo yogurt e in tante altre preparazioni.


La caratteristica del caramello liquido è quella di rimanere fluido e non cristallizzare, come avviene con il classico caramello.
Il caramello liquido si può conservare in un vasetto di vetro a chiusura ermetica in luogo fresco e asciutto per 6 mesi.

INGREDIENTI

INFORMAZIONI

  • 10 persone
  • 80 Kcal a porzione
  • difficoltà media
  • pronta in 30 minuti
  • ricetta vegetariana e vegan
  • si può preparare in anticipo

In quanti siete?

Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

    

PREPARAZIONE

  • Per fondere lo zucchero e farlo caramellare si possono usare due tecniche. Per entrambe serve un pentolino dal bordo alto e dal fondo spesso e uniforme.
  • Con la prima tecnica si mette lo zucchero tutto insieme, si pone sul fuoco a fiamma vivace mescolando con un cucchiaio di legno lo zucchero più superficiale con quello a contatto con il fondo del pentolino. Con questa tecnica si formano dei cristalli di zucchero che man mano che il composto diventa liquido vengono assorbiti.
  • Con la seconda tecnica si aggiungono un paio di cucchiai di zucchero, si fanno sciogliere sul fuoco a fiamma media, si da una mescolatina veloce con il cucchiaio di legno, quindi si aggiungono altri due cucchiai di zucchero, si fanno sciogliere, si mescola e via così fintanto che non è tutto sciolto. Con questa tecnica non si formano cristalli che devono poi sciogliersi, ma è più facile bruciare lo zucchero.
  • In entrambi i casi se lo zucchero tende a brunire troppo allontanare il pentolino dal fuoco sempre mescolando e tornare sul fuoco appena la temperatura scende.
  • Mentre lo zucchero si scioglie, mettere l'acqua in un pentolino, portarla a bollore, spegnere e tenere coperta da parte.
  • Indipendentemente dalla tecnica usata, quando lo zucchero si è sciolto ed ha un bel color ambrato portare il tegamino fuori fuoco e, sempre mescolando, aggiungere l'acqua bollente in 3-4 riprese. Attenzione a non scottarsi, il caramello è a circa 140°, l'acqua a 100°, lo sbalzo provocherà degli schizzi. Proteggersi con guanti da cucina piuttosto lunghi.
  • Quando l'acqua si sarà incorporata al caramello il composto sarà molto liquido. Lasciarlo raffreddare e si addenserà assumendo la viscosità tipica del miele.
  • Quando il caramello si è raffreddato si può mettere in un vasetto di vetro, ben pulito, e chiudere. E' pronto per essere utilizzato.

STAGIONE

Ricetta per tutte le stagioni.

AUTORE

Ricetta realizzata da . Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

I suggerimenti di barbara

La preparazione del caramello appare semplice, ma richiede grande attenzione durante la cottura perchè è indispensabile controllare la temperatura. Se brucia non sarà più recuperabile.

Utilizzare solo un cucchiaio di legno a contatto con lo zucchero e non di metallo.

Più il caramello cuoce più diventa scuro e amaro. Spesso quello che acquistiamo al supermercato è molto scuro perchè contiene colorante. Secondo me il colore che corrisponde ad un ottimo sapore è quello ambrato.

Fare attenzione a non scottarsi, il caramello raggiunge delle temperature molto elevate. Quando si aggiunge l'acqua poi attenzione a mani e braccia, le scottature sono in agguato!

Con 200 g di zucchero e 100 g di acqua si preparano circa 150 ml di caramello liquido.


www.lospicchiodaglio.it



3 commenti su questa ricetta

luca ha detto:
appena provata la ricetta.... l'aspetto sembra buono poi vediamo qnd si fredda.... :)

Barbara Farinelli ha detto:
@adele: il caramello liquido si utilizza per decorare il gelato, le crepes, i budini, ma è ottimo anche sullo yogurt e in tante altre preparazioni.

adele ha detto:
a cosa serve il caramello così preparato?

3 commenti su 3
 

Lascia un commento!!!

richiesto

richiesto, non sarà pubblicato

il tuo sito web