Questo sito contribuisce alla audience di

Cotolette

Ricette secondi piatti carne

Cotolette


Le cotolette sono fettine panate e fritte nell'olio, nella loro versione più semplice. Si può utilizzare la carne di vitello, manzo, maiale o pollo e tacchino che viene poi passata nell'uovo e nel pangrattato.

La nostra versione delle cotolette prevede una panatura particolare, preparata con il pangrattato e il Parmigiano Reggiano, che rimane molto morbida e saporita. Nella mia famiglia si è sempre fatta così. Provate e poi mi saprete dire.

Se la cotoletta vi piace leggera e croccante, fare una sola panatura, ma se vi piace più morbida e spessa fatene due: una vera leccornia.

INGREDIENTI

INFORMAZIONI

  • 2 persone
  • 500 Kcal a porzione
  • difficoltà facile
  • pronta in 1 ora
  • si può preparare in anticipo
  • si può mangiare fuori

In quanti siete?

Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

    

PREPARAZIONE

  • Stendere la carne, rimuovere eventuali nervature o parti grasse. Se le fette sono molto grandi tagliarle a metà.
  • In un piatto rompere le due uova con un cucchiaio di latte e sbattere con una forchetta, quindi unire una macinata di pepe.
  • In un altro piatto versare il pangrattato e miscelarlo al Parmigiano Reggiano grattugiato.
  • Prendere ad una ad una le fette di carne, passarle nell'uovo, quindi nel pangrattato e metterle in un piatto.
  • Al termine della prima panatura, se piace, se ne può fare un'altra.
  • In un padellino scaldare abbondante olio per friggere. Quando è ben caldo, 170° C circa, immergervi le cotolette. Non riempire troppo il padellino per non far diminuire eccessivamente la temperatura. Nel caso, effettuare più cotture consecutive.
  • Quando la superficie della panatura risulterà ben dorata, scolare le cotolette e porle su un piatto con carta da cucina asciugandole accuratamente e regolare di sale.
  • Servirle calde.

CONTORNO DI ABBINAMENTO IDEALE

Insalata mista, patate al forno

STAGIONE

Ricetta per tutte le stagioni.

AUTORE

Ricetta realizzata da . Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

I suggerimenti di barbara

Una volta preparate, se avanzano, le cotolette si possono conservare per un paio di giorni in frigorifero. Sono ottime a temperatura ambiente, oppure brevemente riscaldate nel forno.


www.lospicchiodaglio.it



Ti potrebbero interessare anche:


3 commenti su questa ricetta

Barbara Farinelli ha detto:
@Rita: Certamente! Prendi una teglia, metti un filo d’olio, quindi le cotolette. Girale un paio di volte finchè non sono leggermente cosparse d’olio. Inforna quindi a 180° C con la funzione ventilata per 15 minuti circa, girandole a metà cottura. Buone e più leggere!

Rita ha detto:
Al forno non si possono fare? Non amo molto la frittura…

lina ha detto:
Complimenti di cuore sono soddisfattissima di queste ricette grazie

3 commenti su 3
 

Lascia un commento!!!

richiesto

richiesto, non sarà pubblicato

il tuo sito web