Spezzatino di vitello ai funghi

Ricette secondi piatti carne

Spezzatino di vitello ai funghi


Lo spezzatino di vitello ai funghi è un ricco secondo piatto tipicamente autunnale e invernale, da servire con un buon pane casereccio, oppure con la polenta o il riso. Diventa così un piatto unico completo e gustoso. Potete prepararlo con i funghi che preferite. Se li trovate non fatevi mancare qualche porcino. Ne bastano anche pochi per dare quel sapore inconfondibile al piatto.

Il taglio che preferisco per lo spezzatino è la spalla, il collo o la pancia del vitello. Se lo trovate optate per il "tenerone" o "reale", una grossa massa muscolare del collo, ricca di tessuto connettivo e quindi perfetta per la lenta cottura e per preparare lo spezzatino. Essendo una terza scelta ha inoltre un prezzo molto abbordabile.

L'esatto tempo di cottura dello spezzatino di vitello ai funghi dipende molto dal tipo di carne e dalla temperatura. Considerate almeno un'ora, ma potrebbero essere anche due. Assaggiare per regolarsi al meglio.

INGREDIENTI

INFORMAZIONI

  • 2 persone
  • 400 Kcal a porzione
  • difficoltà media
  • pronta in 1 ora e ½
  • ricetta light

In quanti siete?

Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

    

PREPARAZIONE

  • Pulire i funghi eliminando la parte terrosa del gambo con le radichette, spazzolare accuratamente con un pennello a setole rigide e strofinare con uno strofinaccio umido per togliere ogni residuo di terra. Tagliarli a pezzetti.
  • Tagliare il vitello in pezzi di 3-4 cm circa.
  • Spellare l'aglio e schiacciarlo con i denti di una forchetta.
  • Lavare il prezzemolo e tritarne le foglie con la mezzaluna su un tagliere.
  • Scaldare il brodo.
  • Mettere in una casseruola un filo d'olio e l'aglio spellato. Portarla sul fuoco e farlo ben dorare su fiamma vivace.
  • Unire i pezzi di vitello scottandoli un minuto per lato, giusto il tempo che prendano colore e si formi una deliziosa crosticina bruna. Mantenere la fiamma piuttosto vivace. Non deve ne comparire acqua sul fondo della padella (temperatura troppo bassa), ne fumare eccessivamente (temperatura troppo alta). In entrambi i casi la cottura ne risulterebbe compromessa. Girare la carne senza utilizzare utensili che possono pungerla, altrimenti si favorisce la fuoriuscita dei succhi interni, a discapito della morbidezza. Quando i pezzi di carne saranno ben rosolati metterli in una ciotola e scartare l'aglio.
  • Mettere nella casseruola il restante olio, quindi aggiungere i funghi.
  • Farli saltare qualche minuto a fiamma vivace, quindi sfumare con il vino.
  • Unire lo spezzatino, mescolare e unire tanto brodo quanto ne serve a coprire la carne, una manciata di origano, un pizzico di sale e cuocere per 1 ora a fiamma bassa, coperto, girando di tanto in tanto. Aggiungere altro brodo se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo.
  • Trascorso il tempo di cottura aggiungere i pomodorini, girare e cuocere per altri 30 minuti.
  • Al termine della cottura unire una manciata di Parmigiano, mescolare, aggiungere una macinata di pepe, prezzemolo tritato e regolare di sale.
  • Servire immediatamente.

STAGIONE

Settembre, ottobre, novembre, dicembre.

AUTORE

Ricetta realizzata da . Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

I suggerimenti di barbara

Se utilizzate funghi surgelati per questa preparazione non usate il vino. I funghi surgelati rilasciano infatti molta acqua durante la cottura, che farà da fondo, ma non è indicato unire anche il vino poichè la parte alcolica evaporerebbe con fatica dando un cattivo sapore al piatto.


www.lospicchiodaglio.it



Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento!!!

richiesto

richiesto, non sarà pubblicato

il tuo sito web