Questo sito contribuisce alla audience di

Perchè la carne mi si brucia sempre in cottura?

di Barbara Farinelli

Rubriche La posta dei lettori Alimenti

Domanda

Barbara buongiorno,
torno a disturbarla per porle un quesito, sicuramente sciocco, ma porti pazienza, sono una principiante!
Dunque, quasi tutte le volte che cuocio una fettina di carne, un hamburger, della verdura utilizzando il soffritto classico olio cipolla/scalogno tritati, finisco per bruciacchiare la pietanza prima che sia ben cotta! La fiamma tendo a tenerla sempre bassa.
Potrebbe essere che l'olio che utilizzo è troppo poco? Io generalmente ne metto un cucchiaio scarso (le mie cotture sono mono-porzione, cioè solo per me) e lo spargo con un pennellino oppure muovendo la padella.

Intanto la ringrazio per la sua sempre puntualissima cortesia nelle risposte.
Un saluto
Alessandra


Risposta

Cara Alessandra

Quando cuoci la carne partendo dal soffritto, è necessario (oltre alla fiamma bassa) anche un liquido che ti consenta di portare a cottura la carne senza bruciarla. Questo liquido nel caso della carne può essere del vino bianco, mentre nel caso delle verdure può essere del brodo vegetale.

Una volta fatto dorare il soffritto a fiamma dolce alza la fiamma e unisci la carne. Farla scottare un paio di minuti per lato in modo che prenda colore, quindi unisci il vino, fallo sfumare per un minuto a fiamma vivace quindi abbassa la fiamma e prosegui la cottura. Se la carne cuoce in breve tempo va bene anche scoperchiata, altrimenti metti il coperchio. A fine cottura puoi alzare la fiamma se serve per la rosolatura finale.

Per quanto riguarda invece le verdure, segui lo stesso procedimento, ma usa del brodo vegetale.

La tua abitudine di usare poco olio è buona. Al limite ne puoi aggiungere un filo a crudo.

Se vuoi invece cuocere la carne senza soffritto, segui le indicazioni che trovi qui:
http://www.lospicchiodaglio.it/rubrica/preparare-buona-bistecca

Un caro saluto
Barbara

www.lospicchiodaglio.it