Questo sito contribuisce alla audience di

Consigli alimentari in pazienti sotto chemioterapia

di Dott.ssa Sabrina Saltini

Rubriche II nutrizionista risponde Alimentazione e salute

Domanda

Buongiorno,
sono una donna di 54 anni e, dopo l'asportazione di noduli al seno, devo fare 6 cicli di chemioterapia come prevenzione.
Tenuto conto degli oramai risaputi effetti collaterali che questo trattamento comporta, che tipo di alimentazione andrebbe seguito?
Ritengo che questa domanda possa interessare molte donne che come me si trovano o si troveranno (purtroppo) a dover affrontare il tumore al seno.

Grazie
Giuseppina da Piacenza


Risposta

Carissima Giuseppina,

innanzi tutto vorrei porgerle il mio ringraziamento per averci posto questo quesito per una serie svariata di motivi; primo, per l'opportunità che ci dà di affrontare un argomento che riguarda purtroppo tante persone. Chi oramai non ha avuto conoscenze dirette con qualcuno che ha attraversato o sta attraversando il suo iter? Secondo, come donna, perché mi dà l'occasione per lanciare il messaggio a tante lettrici affinché partecipino agli interventi di prevenzione attivi in tante città d'Italia e consultino i propri medici per farsi indirizzare verso le strutture specifiche che possano fare loro visite di prevenzione del tumore.

Detto questo la ringrazio anche come professionista perché mi consente di avvalorare la mia professione dandomi occasione di sviluppare argomenti che spesso si affrontano solo in un ambulatorio a stretto contatto con le persone interessate ma che pubblicamente non vengono affrontati, quasi come fosse gesto scaramantico.

Detto questo la risposta al quesito che ha posto, per essere esaustiva, avrebbe necessità di raccogliere informazioni aggiuntive. Gli effetti collaterali derivati dalla chemioterapia sono tanti e diversi e dipendono da tanti fattori (tipo di chemioterapia, cicli, aggressività del tumore, predisposizioni personali, ecc. ecc.). Però può trovare molte informazioni utili nel documento che trova linkato. E’ un documento messo a punto dai medici dell’Università di Modena e Reggio Emilia, sede di un polo oncologico di eccellenza. E’ molto completo ed esposto con una terminologia semplice e chiara.

http://www.com.unimo.it/materiale/Alimentazione.pdf

Le faccio un grande, grandissimo in bocca al lupo perché continui ad affrontare questa malattia con il coraggio e la grinta che ha dimostrato di avere, fino a quando tutto questo non sarà diventato solo un brutto ricordo.

Dr.ssa Sabrina Saltini
Biologa Nutrizionista
Specialista in Scienza dell'Alimentazione
www.studionutrizione.it

www.lospicchiodaglio.it


Potrebbe interessarti anche

6 consigli di salute e benessere se sei dei Pesci

Per essere felice questo segno ha bisogno di essere compreso, di mantenere la sua libertà e poter viaggiare. Ma anche di aiutare gli altri per sentirsi vivo.

Vai all'articolo »