Questo sito contribuisce alla audience di

Fare la dieta quando a cena ho ospiti

di Dott.ssa Letizia Saturni

Rubriche II nutrizionista risponde Diete

Domanda

Gentile Dott.ri,
devo cucinare pasta per 4 persone, come faccio a sapere quanto corrispondono g. 50 di pasta cruda quando è cotta? O devo continuare a cucinare la mia dose da parte? E quando cucino un risotto o un'altra pietanza, sapendo il peso e le calorie degli ingredienti da crudo, come faccio a capire le calorie della mia porzione una volta cotto?

Grazie mille.
Donatella da Padova


Risposta

Salve Donatella,

le porzioni vengono indicate considerando l'alimento sempre al netto degli scarti e crudo. In questo modo è sicuramente una indicazione oggettiva e non soggettiva. Le modalità di preparazione consigliate sono in genere la bollitura, alla griglia, alla piastra, al cartoccio... perché non prevedono l'uso di grassi aggiunti.

Il consiglio è quello di cucinare i suoi piatti per le prime volte separatamente, poi "fatto l'occhio" può preparare tutto insieme.

Spesso tra l'alimento cotto e crudo non c'è grande differenza perché ciò che aumenta è l'acqua. Utilizzando i metodi di preparazione sopra indicati i grassi (che più incidono sull'apporto calorico) variano di poco.

Cordiali saluti
Dott.ssa Letizia Saturni

www.lospicchiodaglio.it


Potrebbe interessarti anche

I motivi per diventare vegani

Spesso la parola 'vegan' fa paura: utilizzata all'iizio solo da star o ambientalisti, per molti è una moda, per altri una follia, ma in realtà si tratta semplicemente di uno stile di vita.

Vai all'articolo »