Questo sito contribuisce alla audience di

Dieta sbagliata, ora non so più come fare

di Dott. Luigi Schiavo

Rubriche II nutrizionista risponde Diete

Domanda

Salve,

ho 35 anni, sono alta 1.70 m x 78/80kg , ovviamente questo mio sovrappeso non mi fa stare bene... ho iniziato ad ingrassare (più o meno 10 anni fa), quindi ho deciso di mettermi a dieta, sono stata da un'endocrinologa mi ha prescritto una dieta di circa 800 kcal, ho perso 13 Kg in otto mesi... li ho mantenuti per 2 anni circa poi li ho ripresi tutti... poi ho fatto un sbaglio immenso mi son rivolta ad un dietologo della mia città che oltre ad una dieta, mi ha prescritto delle compresse a base di anfetamine che di certo non mi hanno giovato... nel senso che sono dimagrita tantissimo in pochissimo tempo, ma quando mi sono fermata ho recuperato pure gli interessi!!!

Non so più cosa fare, premetto che soffro di reflusso gastroesofageo ed ernia iatale. Da un mesetto circa prendo delle compresse di carbone vegetale che mi aiutano a sentirmi meno gonfia, ma per il resto non so più come fare per perdere almeno 10 kg. Lei mi può aiutare?

Grazie
Milena da Napoli


Risposta

Carissima Milena,
purtroppo nel tentativo di perdere peso è caduta anche lei, come centinaia di altri miei assistiti, nella trappola del dimagrimento facile mediante somministrazioni farmacologica di sostanze che accelerano il metabolismo come le anfetamine.

Quando si affronta una dieta bisogna avere ben chiari i seguenti tre punti:

  1. Dieta significa "stile di vita" e non "bacchetta magica perdi peso".
  2. L'importante non è dimagrire ma dimagrire e mantenere il peso che si è perso.
  3. I farmaci fanno solo dimagrire ma non permettono il mantenimento del peso alla fine della dieta.

Il nostro corpo non chiede altro che una giusta quantità di "benzina" sotto forma di alimenti per poter svolgere al meglio tutte le sue funzioni vitali e ciò si ottiene costruendo una specifica correzione alimentare che tenga conto della sua età, della sua costituzione corporea, della sua situazione ormonale, del suo stile di vita, ecc. Solo così potrà perdere l'eccesso di peso che le arreca disagio e ritrovare la sua serenità. Mi creda è l'unico modo!

Se c'è ancora qualche dubbio che le posso risolvere, sarò lieto di farlo.

Distinti saluti
Dott. Luigi Schiavo, Caserta



Dott. Luigi SCHIAVO
Primo Policlinico, Seconda Università di Napoli, Ambulatorio di Chirurgia dell'obesità (IX Chirurgia Generale)
Nutrizionista (Numero Iscrizione Albo 055729)
Dottore di Ricerca [Settore Fisiologia, Endocrinologia e Metabolismo]
Socio SICOB [Società Italiana di Chirurgia dell'Obesità e delle Malattie Metaboliche]
Responsabile per la Regione Campania della Fondazione Italiana per la Lotta all'Obesità Infantile ONLUS

Esercita a:
CASERTA
Via F. Daniele 10 (angolo Via Roma-Corso Trieste), (Centro Medico VILLA ROSA), tel. 0823/1702419-22
LUSCIANO (CE)
Via Fratelli Cervi 3, tel. 334/5099818
MARCIANISE (CE)
Via Raffaele Musone 292 (Centro Medico), Tel. 0823/823616
NAPOLI
Via S. Tullio 101 (angolo Via Epomeo), (Studio Medico Polispecialistico GIFRAN), Telefono 081/7661730
ROMA
Via Tirone 11/13 (zona Marconi), presso Ufficio s.r.l., tel. 3345099818

sito web: www.schiavonutrizione.it
e-mail: posta@schiavonutrizione.it

www.lospicchiodaglio.it


Potrebbe interessarti anche

Alimentazione: 4 errori da evitare

Quando si desidera dimagrire, non è raro commettere alcuni errori che possono sabotare il risultato della dieta. Scopri quali sono e come evitarli

Vai all'articolo »