Questo sito contribuisce alla audience di

Come disinfettare frutta e verdura

di Barbara Farinelli

Rubriche La posta dei lettori Pulire, conservare

Domanda

Ciao,

vi propongo un quesito che ha suscitato un dibattito in casa: per disinfettare frutta e verdura è meglio usare il bicarbonato oppure l'ipoclorito di sodio (Amuchina)?

Se ne sentono dire tante, ma non conosco le proprietà dei due prodotti.
Volete fare un po' di chiarezza voi?

Grazie mille,
Chiara


Risposta

Ciao Chiara

Credo che il mio intervento vi darà altro materiale su cui discutere. Sono infatti contraria alla disinfezione della frutta e della verdura, sia con bicarbonato, sia con Amuchina o qualsiasi altro prodotto chimico.

Come ti potrà confermare il tuo medico di famiglia nella vita di ogni giorno una persona sana è protetta contro la maggior parte dei microorganismi grazie alle difese del sistema immunitario. Per la consumazione di frutta e verdura è sufficiente un lavaggio in acqua fresca corrente. Come riportato nelle linee guida per una sana alimentazione italiana che puoi trovare sul sito internet del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali e dell' Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione è molto più importante lavarsi bene le mani ed utilizzare utensili puliti.

Utilizzare disinfettanti per la pulizia degli alimenti è quindi superfluo e per alcune persone addirittura sconsigliato a causa di possibili effetti collaterali. Alcuni studi sembrano anzi dimostrare che un eccesso di igiene sia negativo quanto lo è la totale mancanza. Se infatti una buona igiene previene l'insorgere di numerose patologie legate alla proliferazione di microorganismi, un'igiene non maniacale ci aiuta a mantenere in allenamento il nostro sistema immunitario, che altrimenti rischia di assopirsi e non proteggerci adeguatamente quando, per altre cause, con questi microorganismi verremo comunque in contatto.

L'utilizzo dei disinfettanti per gli alimenti è invece consigliato in alcune delicate fasi della vita, come ad esempio nelle donne incinte che non hanno avuto la toxoplasmosi, persone con particolari patologie, nei locali pubblici o presso le industrie di trasformazione degli alimenti.

Tornando al tuo quesito in realtà l'azione del bicarbonato e dell'Amuchina è molto diversa.

L'Amuchina è una sostanza che ha azione disinfettante e igienizzante poiché agisce contro i microorganismi ed ha uno spettro abbastanza ampio di azione. Ha bassi livelli di tossicità, ma bisogna comunque attentamente leggerne le indicazioni d'uso. Ha odore e sapore pungente che a volte persiste sugli alimenti.

Il bicarbonato, invece, non è un disinfettante poiché non ha la caratteristica di eliminare i microorganismi. Quello che fa è ostacolare lo sviluppo dei microbi e facilitarne la rimozione innalzando il livello del PH dell'acqua che utilizziamo per il lavaggio e rilasciando ioni sodio. Essendo un prodotto di origine minerale il bicarbonato ad uso alimentare non lascia residui. E' mio parere pertanto che, fra le due, sia la soluzione migliore.

In presenza di patologie o particolari momenti della vita, in caso di dubbio, ti consiglio di consultare sempre il medico, ma se sei una persona sana puoi in tutta tranquillità utilizzare solo acqua fresca corrente.

Un caro saluto
Barbara

www.lospicchiodaglio.it