Questo sito contribuisce alla audience di

Due domande

di Barbara Farinelli

Rubriche La posta dei lettori Alimenti

Domanda

Salve, due domande:

  1. A mio marito piacciono molto gli spaghetti aglio, olio e peperoncino ma io temo le conseguenze sull'alito. Esiste un rimedio per questo problema?
  2. Mi hanno regalato una padella doppia per frittata di acciaio. Io ero abituata a quelle antiaderenti e la prima frittata che vi ho fatto è rimasta attaccata. Qual'è la tecnica giusta?

Grazie.
Cristina


Risposta

Carissima Cristina
Due risposte per te:

Dal nostro nutrizionista, Dott. Luigi Schiavo:
L'odore caratteristico dell'aglio è dovuto a numerosi composti organici di zolfo tra cui il solfuro di diallile e l'allicina. Alcuni consigliano, non per eliminare ma almeno per minimizzare il problema, di asportare dall'aglio il cosiddetto "cuore" ovvero quel piccolo bulbo interno che rappresenta la parte a più alto contenuto di tali composti organici. Io invece, mangio una caramella all'anice e mastico un paio di chicchi di caffè. 

Dal nostro cuoco, Davide D'Arcamo:
Le padelle antiaderenti per le frittate sono sicuramente le migliori. Nel caso in cui volessi comunque utilizzare quella di acciaio, devi sempre ricordarti di spennellarla con del burro fuso, oppure di ricoprire la base con carta da forno in modo da evitare che la frittata si attacchi.


Ciao, grazie e continua a seguirci!
Barbara, Luigi, Davide

www.lospicchiodaglio.it