Questo sito contribuisce alla audience di

E' possibile perdere peso anche se si allatta?

di Dott.ssa Gloria M. Barraco

Rubriche II nutrizionista risponde Gravidanza e allattamento

Domanda

Salve, sono una giovane mamma di 33 anni, la mia bimba ha 10 mesi, la allatto prevalentemente la sera perché durante il giorno mangia le sue pappine, vorrei dei consigli su una corretta alimentazione per poter perdere i 10/11 kg che mi sono rimasti dopo il parto, prima della gravidanza pesavo 52 kg e ora peso 60/61 kg, sono alta 1.56 cm.

Al mattino bevo la mia tazza abbondante di latte e biscotti o cereali e a pranzo mangio ciò che trovo, molto spesso salto il pranzo e mangio a cena, bevo succhi di frutta e acqua, mi capita di mangiare cioccolata e patatine. Posso già cominciare a regolare la mia alimentazione anche se ancora allatto? Premetto che allattando mi viene una gran fame quindi vorrei sapere quali cibi assumere quando aumenta la fame, che possano dare nutrimento corretto alla mia principessa. Come devo distribuire l'alimentazione durante la giornata? Mi potete scrivere un esempio di giornata tipo? Grazie :)

Resto in attesa dei vostri consigli
Paola da Bologna


Risposta

Cara mamma Paola,

le consiglio di iniziare a regolare al più presto la sua alimentazione, lo faccia per lei e lo faccia per la sua principessa. Sarebbe consigliabile farsi seguire da vicino da un nutrizionista. Dalla posizione in cui mi trovo posso, di certo, consigliarle di non saltare mai i pasti; da quello che mi racconta fa la colazione ma le capita spesso di non mangiare a pranzo e di mangiare poi a cena. Cerchi di fare i tre pasti principali colazione, pranzo e cena e due spuntini; uno a metà mattinata, l’altro a metà pomeriggio in modo da evitare lunghi periodi di digiuno e da mantenere, dunque, attivo il metabolismo. Va bene la colazione come mi racconta, cerchi di fare un pranzo e una cena completi che abbiano una fonte di carboidrati (che sia pasta oppure pane oppure patate oppure riso), una fonte di proteine (che sia il pesce, la carne, le uova, i legumi) e che non manchi mai una fonte importante di fibre, acqua, vitamine e sali minerali (verdura cotta e cruda a volontà). Vari quanto più possibile le sue scelte a tavola.

Non saltare i pasti la aiuterà di certo ad evitare gli attacchi di fame e ad evitare di buttarsi su alimenti come le patatine, la cioccolata, i succhi di frutta comprati che spesso sono troppo ricchi di zuccheri semplici… che possono dare un godimento passeggero ma che non aiutano alla perdita dei chili rimasti e a garantire un buon nutrimento alla sua principessa. Mangi della frutta agli spuntini e se ha ancora fame dopo cena prenda un altro frutto.

Spero di esserle stata d’aiuto, tanti auguri.
Dott.ssa Gloria Barraco



Dott.ssa Gloria M. Barraco

Biologo Nutrizionista
gloriabarraco.nutrizionista@gmail.com
Seguimi su facebook: Officina del Nutrizionista

www.lospicchiodaglio.it


Potrebbe interessarti anche

Rosolia in gravidanza: sintomi e cure

Rosolia in gravidanza? Paura e tanti dubbi. Abbiamo chiesto all'esperta quali sono i rischi di questa malattia esantematica in dolce attesa e come comportarsi

Vai all'articolo »