Questo sito contribuisce alla audience di

Fame nervosa?

di Dott.ssa Chiara Mezzetti

Rubriche II nutrizionista risponde Fame

Domanda

Gentile dottoressa,
sono una ragazza di 20 anni, peso circa 50 chili e sono vegetariana. Il mio peso mi va benissimo, se non fosse per il fatto che per mantenerlo devo restare entro le 1000 kcal al giorno. Sono anni che il mio peso è lo stesso, ma prima mangiavo molto di più in confronto ad ora, e le mie abitudini di vita non sono cambiate!

Ho cominciato a mangiare sempre meno per paura di ingrassare, ed ora mi ritrovo al punto che patisco la fame tutto il giorno e se mangio un po' di pasta in più a pranzo ingrasso subito! Inoltre ultimamente ho dei veri e propri attacchi di fame, mangio qualsiasi cosa in un battibaleno ma poi, sentendomi in colpa, ritorno ai miei digiuni.

Com'è possibile che prima mangiavo tranquillamente ciò che volevo ed avevo lo stesso peso di adesso che non mangio nulla? Come posso calmare la fame nervosa?
La ringrazio anticipatamente, cordiali saluti.


Risposta

Carissima,
la tua situazione è abbastanza complessa. A quanto pare sembra che il tuo corpo stia patendo la fame come se si trovasse in una carestia, non è certo una questione di fame nervosa, ma di vera e propria fame, perchè le calorie che assumi giornalmente sono insoddisfacenti e ben al di sotto del tuo fabbisogno calorico giornaliero. Per questo motivo il tuo corpo ha iniziato a "risparmiare" abbassando il metabolismo basale per consumare meno e ricavare sufficiente energia dalle poche calorie introdotte.

Il mio consiglio è di ricorrere ad uno specialista che, gradualmente, ti faccia recuperare il metabolismo opportuno senza recuperare peso. Non proseguire con questa dieta altrimenti rischi di ritrovarti con delle gravi carenze nutrizionali.

Cordiali saluti
Dott.ssa Chiara Mezzetti

www.lospicchiodaglio.it


Potrebbe interessarti anche