Questo sito contribuisce alla audience di

Ho l'impressione che la dieta che mi hanno dato sia troppo drastica

di Dott. Luigi Schiavo

Rubriche II nutrizionista risponde Diete

Domanda

Salve, sono un ragazzo di 28 anni alto 166 cm e peso circa 73 Kg. Da circa una settimana ho cominciato una dieta data dal dietologo, che a mio parere sembra un po' drastica.

Premetto che cinque giorni alla settimana faccio lavoro di ufficio sedentario, e attività sportiva ne faccio molto poca. Riporto alcuni esempi di dieta.

Giornata lavorativa:

  • Colazione: con latte e 25 g di Kellog's
  • Frutto alle ore 11
  • Pranzo: 70 gr di riso ad insalata senza maionese con 50 gr di tonno sgocciolato, 4 olive, pagnottelle, pomodori e qualche sott'aceto
  • Frutto alle 17
  • Cena: verdura lessa 125 gr di arrosto di maiale e melanzane arrosto.
  • Condimenti permessi a parte aromi vari aceto e limone, 1,5 cucchiaio di olio e un cucchiaino di zucchero al giorno.

Giornata a casa:

  • In caso di pizza a cena, a parte la colazione e il frutto tra meta mattina e meta pomeriggio, a pranzo ho solo 150 gr di maiale arrosto.

In questa dieta non ci sono legumi, l'arrosto di maiale si ripete almeno tre volte in una settimana e secondo me è poco varia. Secondo Voi per uno come me è giusto fare una dieta cosi drastica, oppure potrei mangiare un po' di tutto con moderazione e fare un po' di attività fisica in più? Oppure va bene cosi?

In attesa di una gradita opinione a riguardo invio Distinti Saluti.
Angelo da Pulsano (TA)


Risposta

Carissimo Angelo,

la prescrizione di una correzione alimentare deve tener conto di diversi fattori quali l'età, il sesso, il peso, l'altezza, la quantità di massa grassa corporea, la massa magra, l'attività fisica, patologie croniche, ecc.

La tua dieta, a dire la verità, mi sembra un pochino povera per un ragazzo della tua età per cui, nel tempo, potrebbe portarti a perdere peso inizialmente per poi scemare pian pianino.

Comunque il collega che ti ha in cura ti conosce sicuramente meglio di me per cui mi è difficile dare un giudizio più approfondito. Comunque nella mia esperienza ti posso assicurare che si dimagrisce benissimo anche con porzioni più abbondanti.

Serena giornata
Dott. Luigi Schiavo



Dott. Luigi SCHIAVO
Primo Policlinico, Seconda Università di Napoli, Ambulatorio di Chirurgia dell'obesità (IX Chirurgia Generale)
Nutrizionista (Numero Iscrizione Albo 055729)
Dottore di Ricerca [Settore Fisiologia, Endocrinologia e Metabolismo]
Socio SICOB [Società Italiana di Chirurgia dell'Obesità e delle Malattie Metaboliche]
Responsabile per la Regione Campania della Fondazione Italiana per la Lotta all'Obesità Infantile ONLUS

Esercita a:
CASERTA
Via F. Daniele 10 (angolo Via Roma-Corso Trieste), (Centro Medico VILLA ROSA), tel. 0823/1702419-22
LUSCIANO (CE)
Via Fratelli Cervi 3, tel. 334/5099818
MARCIANISE (CE)
Via Raffaele Musone 292 (Centro Medico), Tel. 0823/823616
NAPOLI
Via S. Tullio 101 (angolo Via Epomeo), (Studio Medico Polispecialistico GIFRAN), Telefono 081/7661730
ROMA
Via Tirone 11/13 (zona Marconi), presso Ufficio s.r.l., tel. 3345099818

sito web: www.schiavonutrizione.it
e-mail: posta@schiavonutrizione.it

www.lospicchiodaglio.it


Potrebbe interessarti anche

La dieta per il reflusso gastroesofageo

Ci sono cibi e bevande che, a causa di un alto tasso di acidità, possono causare questo disturbo più di altri. Segui la nostra guida per attenuare il bruciore di stomaco.

Vai all'articolo »