Questo sito contribuisce alla audience di

Ho paura di ingrassare, il mio regime alimentare è corretto?

di Dott.ssa Gloria M. Barraco

Rubriche II nutrizionista risponde Consigli alimentari

Domanda

Salve!

Ringrazio in anticipo per la risposta che mi sarà data e il tempo che mi sarà dedicato. Sono una ragazza di 19 anni, sono alta 1,73 m e peso 55 kg. Non ho mai avuto problemi di sovrappeso, ma qualche anno fa decisi di eliminare dalla mia dieta cioccolata, patatine e merendine e iniziare un regime alimentare più sano, mangiando molta frutta e verdura.

Questa decisione si é quasi trasformata in un'ossessione: dopo aver perso quei kili in più avevo continuamente il terrore di ingrassare se solo avessi ''sgarrato'', perciò vivevo male questa situazione, non mi concedevo più qualche piccolo sfizio e pensavo solo alle calorie.

Qualche mese fa la situazione è un po' cambiata, nel senso che riesco a mangiare più liberamente e se un giorno ho voglia di un dolcetto me lo concedo anche se dopo i sensi di colpa mi torturano un po'.

Sono qui per chiederle se il regime alimentare che seguo attualmente è corretto, se apporta tutti i nutrienti e se distribuisco bene gli alimenti nell'arco della giornata. Premetto che non mangio la carne (il pesce si) né il latte in quanto sono intollerante.

Sono una tipa molto sportiva: tre volte a settimana faccio 40 minuti di esercizi per tutto il corpo, tre volte vado a fare una camminata veloce di un'ora e la domenica generalmente vado a fare una camminata in montagna. Ciò che vorrei riuscire a fare sarebbe mangiare senza sentirmi in colpa!

Io vorrei mantenere il mio peso attuale, sono consapevole di non essere assolutamente sovrappeso, però la paura di ingrassare mi accompagna e mi impedisce di vivere serenamente.

  • COLAZIONE: Una tazza di the con limone (senza zucchero), una mela, una banana con qualche noce e un cucchiaio di miele.
  • SPUNTINO: una mela o un'arancia.
  • PRANZO: 100gr di pasta condita/risotto/gnocchi e del pane ai semi oppure pesce/frittata con contorno di verdure cotte o crude e del pane ai semi.
  • SPUNTINO: una tazza di the senza zucchero e della frutta/yogurt.
  • CENA: un piatto di minestrone di verdure/crema di porro/crema di fagioli con formaggio e abbondante verdura cotta o cruda e qualche crostino, a volte tonno.


Utilizzo molte spezie e nelle insalate semi di girasole di zucca e bacche di goji che sgranocchio anche da sole. Uso poco burro e olio di semi. 

Grazie,
Silvia 


Risposta

Gentile Silvia,

il primissimo consiglio che mi sento di darle è di cercare di vivere più serenamente il suo rapporto con il cibo. Cerchi di non perdersi nei calcoli calorici; il cibo prima di ogni cosa è nutrimento e in quanto tale va considerato; inoltre, è fondamentale tenere sempre in considerazione quanto il cibo sia mezzo di condivisione e festa.

Non può, pertanto, essere ridotto a calorie. Da quello che mi racconta segue un sano stile di vita e il suo peso rientra nel range del normopeso. Considerato il movimento che riesce ad assicurarsi tutti i giorni cerchi di non farsi mancare ad ogni pasto una fonte di carboidrati come già fa, ma associ sempre una fonte di proteine; consumi i legumi, ottima fonte di proteine vegetali e dell'olio di oliva, ottimo e salutare condimento.

Le auguro una serena giornata,
Dott.ssa Gloria Maria Barraco



Dott.ssa Gloria M. Barraco

Biologo Nutrizionista
gloriabarraco.nutrizionista@gmail.com
Seguimi su facebook: Officina del Nutrizionista

www.lospicchiodaglio.it


Potrebbe interessarti anche

Dieta macrobiotica: cos'è e quali sono i benefici

“Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un'arte”. In questa breve frase è racchiusa la sintesi della macrobiotica, una filosofia alimentare concepita con lo scopo di nutrire anima e corpo, come spiega Silvana Gambaro, naturopata ed erborista

Vai all'articolo »