Questo sito contribuisce alla audience di

Ho problemi con la mia alimentazione

di Dott.ssa Gloria M. Barraco

Rubriche II nutrizionista risponde Consigli alimentari

Domanda

Salve,

da un po' di mesi ho dei disturbi alimentari. Solo adesso ho preso in mano la situazione perché sono veramente stufa e sempre molto nervosa. 

Il cibo condiziona la mia vita e nei miei pensieri: ci sono sempre le maledette calorie che ho assunto o che assumerò e quelle che in palestra eliminerò!

Ho una tremenda paura di ingrassare e un controllo maniacale sull'alimentazione che deve essere priva di grassi, fritture e cibi troppi elaborati.

Delle volte però mi sfogo mangiando molti biscotti o una tavoletta di cioccolato fondente; premetto che sono sempre stata molto golosa e spesso mangiavo dolci ma mai sentendomi dopo in colpa. Ora invece dopo averli mangiati piango per i sensi di colpa e il giorno dopo mi punisco mangiando poco.

La mia alimentazione consiste in colazione abbondante con cereali o fette biscottate. Pranzo a volte insalata e quando faccio palestra la pasta. Merenda a base di yogurt, frutta o frutta secca, a cena carne o pesce e verdura.

Il mio peso e 49 kg per 162 cm. Faccio palestra 3 volte a settimana. Non ho il ciclo da 9 mesi, il dottore lo attribuisce al fatto che ho carenza di estrogeni dovuta ai pochi grassi corporei. Io però non penso di avere un'alimentazione scarsa e non voglio assolutamente mangiare di più: aumentare anche solo di 300 gr mi mette ansia. 

Vorrei eliminare tutte queste mie paranoie, ansie e ossessioni verso il cibo e le calorie e riprendere in mano la mia vita come prima, che anche se mangiavo qualcosa che non mi ero imposta a inizio giornata non mi venivano sensi di colpa tremendi.

Grazie,
Serena


Risposta

Cara Serena,

proprio la consapevolezza di essere "condizionata" in modo errato dall'aspetto più basilare della nostra vita, quale l'atto del nutrirsi, deve essere il movente per affrontare la problematica.

Ti consiglio di affidarti al più presto ad uno psicoterapeuta che possa aiutarti a tirarti fuori da queste "ossessioni". E subito dopo iniziare un percorso con un nutrizionista, assicurandoti che abbia esperienza sul tuo caso specifico.

Il concetto delle calorie è ormai obsoleto e non veritiero. Non siamo macchine brucia calorie! E il cibo per il nostro corpo è vitale. Te lo spiega anche il fatto che ti si sia bloccato il ciclo.

Senza cibo si bloccano gli assi ormonali più importanti. Il corpo non sta bene e ti chiede aiuto. Ti dico per esperienza che si tratta di un percorso graduale e lento, non sempre semplice, ma ti consiglio di farlo al più presto per recuperare un sereno rapporto con il cibo, con il tuo corpo, con te stessa e, di conseguenza, con gli altri.

Ti auguro un sereno recupero,
Dott.ssa Gloria Barraco



Dott.ssa Gloria M. Barraco

Biologo Nutrizionista
gloriabarraco.nutrizionista@gmail.com
Seguimi su facebook: Officina del Nutrizionista

www.lospicchiodaglio.it


Potrebbe interessarti anche

Occhi secchi e arrossati? Prova i rimedi omeopatici

I consigli dell'oculista esperto in omeopatia su uno dei disturbi più frequenti che colpiscono gli occhi: l'arrossamento e la secchezza

Vai all'articolo »