Questo sito contribuisce alla audience di

Indicazioni sul corretto regime alimentare da seguire

di Dott.ssa Letizia Saturni

Rubriche II nutrizionista risponde Consigli alimentari

Domanda

Salve,

scrivo per sottoporre alla vostra attenzione il mio problema e per ricevere degli indirizzi su come poterlo risolvere.

Ho 29 anni, a causa del mio lavoro di consulente, mi trovo a fare una vita poco dinamica e a pranzare dal lunedì al venerdì nelle mense di aziende di vario tipo. Per tale motivo non riesco a seguire un regime alimentare ben specifico; sono alto 1,73 cm e peso circa 83 kg; Non credo normalmente di mangiare molto, ma tendo ad ingrassare, credo sopratutto perchè non riesco a fare attività sportiva.

Avrei bisogno, se possibile, di ricevere delle indicazioni su un corretto regime alimentare da seguire, che possa adattarsi ad ogni mensa aziendale.

Grazie anticipatamente per l'attenzione
Saluti cordiali
Giovanni da Chiaravalle Centrale


Risposta

Gent.mo Giovanni,

la cosa importante per seguire una corretta alimentazione è ripartire i pasti durante la giornata in 5 momenti: colazione, spuntino, pranzo, spuntino e cena.

La colazione può essere fatta con un cappuccino e 2-3 biscotti frollini oppure 2 fette biscottate, 3-4 biscotti secchi. E' bene evitare merendine o dolci confezionati perché ricchi di grassi e zuccheri semplici.

Lo spuntino di metà mattina potrebbe essere a base di frutta fresca oppure yogurt oppure spremuta oppure cracker.

A pranzo, pur mangiando in mensa, deve scegliere se mangiare un piatto di pasta o riso con verdura e frutta oppure la pietanza (carne, pesce, formaggio, prosciutto, uova) sempre seguita da verdura e frutta. Di conseguenza a cena mangerà o la pietanza se ha mangiato pasta a pranzo o viceversa. A pranzo a volte potrebbe mangiare anche un panino con prosciutto o una piadina e un frutto fresco; a cena mangerà poi la pietanza. Evitare bevande gassate e zuccherate, preferire sempre acqua fino a circa 2 litri/die. Vino limitare a 1 bicchiere/die, meglio se riusciamo ad evitare!

Mai saltare lo spuntino di metà pomeriggio frutta, te con 2 biscotti, verdura (pomodoro, finocchio, sedano, carote), macedonia, succo e una volta/settimana anche un gelato medio senza panna.

Importante è anche fare attività fisica: passeggiata 30 minuti tutti i giorni oppure 60 minuti a giorni alterni, palestra 2-3 volte/settimana, bicicletta in casa o all'aperto.

Molti cordiali saluti
Dott.ssa Letizia Saturni

www.lospicchiodaglio.it


Potrebbe interessarti anche

Osteopatia pediatrica: che cos'è e cosa cura

Si tratta di medicina preventiva: la 'terapia' per il trauma da parto che il neonato subisce alla nascita oppure la riattivazione del meccanismo di respirazione primario.

Vai all'articolo »