Questo sito contribuisce alla audience di

Vorrei ingrassare per poter avere un figlio

di Dott. Luigi Schiavo

Rubriche II nutrizionista risponde Devo ingrassare

Domanda

Gentile Dot./Dott.ssa,
ho 31 anni, sono alta 166 e peso 46 kg. Il mio peso è sempre stato normale (sui 55), ma a causa di un lieve sovrappeso ch avevo avuto lo scorso anno ho iniziato a fare una dieta fai da te. Premetto che in seguito è subentrata una certa fissazione per gli alimenti e le loro kcal. Spaventata ho contattato una dietologa e una psicoterapeuta. Ho fatto tutti gli accertamenti clinici e sono risultata in salute. L'unico problema fisico è l'amenorrea.

Le scrivo principalmente per chiederle un consiglio. La dietologa non mi segue molto o almeno si limita a pesarmi e a lasciarmi la dieta invariata (da circa 2000 kcal, ma io a causa di una continua e dolorosa sensazione di gonfiore e pienezza dopo i pasti non riesco a completarla e arrivo al max a 1500 kcal).

La psicoterapeuta, affermando che cmq non sono anoressica perché effettivamente ho "voglia" di mettere su qualche kg (principalmente per una questione di salute, perchè vorrei presto un bimbo), non mi da cmq supporto morale... non credo abbia capito da dove è nato questo mio malessere che sento... ma anch'io a volte non riesco proprio a trovare una motivazione... forse mi sento poco amata dalla famiglia... sono un po' frustrata con il lavoro... ma non credo basti a giustificare questa malattia (che per me è tale)... forse non sarò realmente anoressica... ma una pseudo-anoressia credo di averla e sto cercando davvero aiuto. A chi posso rivolgermi? come devo fare ? voglio uscire da questo abisso.

Grazie anticipatamente della sua sicuramente preziosa risposta.
Vally da Livorno


Risposta

Carissima Vally

Lei riferisce di pesare 46 Kg per 166 cm, quindi è nettamente in sottopeso. Riferisce anche di aver cominciato una dieta "fai da te" per un leggero sovrappeso ma di aver perso il controllo della situazione ed è cominciata una sorta di "fissazione" per gli alimenti. Come vede la diagnosi è "fatta"! Lei ha "bisticciato" con la sua alimentazione, è dimagrita tanto, troppo, al punto da interrompersi il ciclo mestruale. Mi creda poco importa se lei adesso è anoressica o pdeudoanoressica, quello che è sicuro è che il suo disturbo del comportamento alimentare ha avuto effetti sulla fisiologia del suo corpo.

Purtroppo non mi trova in accordo con la dieta da addirittura 2000 KCal in quanto in questi casi non basta riempirsi di alimenti per prendere qualche chilo. Quello che invece è fondamentale è che lei ritrovi i suoi giusti equilibri psico-nutrizionali pensando agli alimenti non più come strumento di punizione o di gratificazione ma solo e soltanto come benzina vitale da introdurre nel suo corpo per farlo funzionare bene soprattutto in vista di una gravidanza che purtroppo fino a quando persisterà l'amenorrea e quindi l'anovulazione non ci potrà essere.

In questi casi limitarsi a correggere solo l'effetto di un disturbo alimentare (in questo caso il sottopeso) non serve perfettamente a niente; c'è bisogno di agire sulle cause che lo hanno scatenato che nel caso specifico mi sembrano chiarissime, come lei stessa dice (...forse mi sento poco amata dalla famiglia... sono un po' frustrata con il lavoro...) In questi casi, almeno io opero così, il riequilibrio nutrizionale è secondario al recupero psicologico. Solo attraverso tale terapia integrata lei imparerà a godersi il suo corpo, la sua vita sociale, la sua famiglia ed il figlio che le auguro di cuore di avere presto.

Distinti saluti
Dott. Luigi Schiavo, Caserta



Dott. Luigi SCHIAVO
Primo Policlinico, Seconda Università di Napoli, Ambulatorio di Chirurgia dell'obesità (IX Chirurgia Generale)
Nutrizionista (Numero Iscrizione Albo 055729)
Dottore di Ricerca [Settore Fisiologia, Endocrinologia e Metabolismo]
Socio SICOB [Società Italiana di Chirurgia dell'Obesità e delle Malattie Metaboliche]
Responsabile per la Regione Campania della Fondazione Italiana per la Lotta all'Obesità Infantile ONLUS

Esercita a:
CASERTA
Via F. Daniele 10 (angolo Via Roma-Corso Trieste), (Centro Medico VILLA ROSA), tel. 0823/1702419-22
LUSCIANO (CE)
Via Fratelli Cervi 3, tel. 334/5099818
MARCIANISE (CE)
Via Raffaele Musone 292 (Centro Medico), Tel. 0823/823616
NAPOLI
Via S. Tullio 101 (angolo Via Epomeo), (Studio Medico Polispecialistico GIFRAN), Telefono 081/7661730
ROMA
Via Tirone 11/13 (zona Marconi), presso Ufficio s.r.l., tel. 3345099818

sito web: www.schiavonutrizione.it
e-mail: posta@schiavonutrizione.it

www.lospicchiodaglio.it