Questo sito contribuisce alla audience di

Consigli alimentari per l'intolleranza al lattosio

di Dott.ssa Letizia Saturni

Rubriche II nutrizionista risponde Intolleranze e allergie

Domanda

Salve,
ho 28 anni a da 2 ho scoperto che sono intollerante al lattosio. Da allora sono a dieta ma vorrei dei consigli perchè come amante del latte non so più che fare. Vi prego rispondetemi se potete.

Maria Rosalba da Lotzorai


Risposta

Salve,

esistono diversi gradi del deficit della lattasi (enzima responsabile della digestione del lattosio e quindi causa dell'intolleranza), per cui un soggetto affetto da deficit di lattasi può essere in grado di assumere e digerire senza sintomi 12 grammi di lattosio, ma non 20, mentre un altro soggetto può assumerne senza alcun disturbo 20 grammi, ma non 30.

Lo yogurt in genere è un alimento abbastanza tollerato infatti ha un contenuto di lattosio ridotto del 30-40% rispetto a quello originale, grazie ai processi di fermentazione; inoltre, esso contiene nei suoi microrganismi una lattasi (la betagalattosidasi) che si attiva nel duodeno e nel digiuno e consente la digestione del lattosio.
Altro alimento ben tollerato è il parmigiano: 100 g di questo formaggio forniscono 1340 mg di calcio ed un suo consumo regolare può ottimamente supplire il carente apporto derivante dal mancato consumo di latte.

Le allego un elenco di alimenti che contengono lattosio:


ALIMENTO

LATTOSIO

in 100 g di ALIMENTO

Latte vaccino intero

4,5

Latte vaccino parzialmente scremato

4,6

Latte vaccino magro

4,7

Fiocchi di latte magri

2,6

Latte di percora

4,5

Latte di bufala

4,9

Latte di capra

4,2

Latte evaporato

9,2

Latte in polvere (intero)

35,1

Latte in polvere (magro)

50,5

Burro

4,0

Yogurt da latte intero

3,2

Yogurt da latte magro

3,3

Yogurt magro alla frutta

3,1

Pane al latte

1,8

Formaggino tipo Mio

6,0

Crema Belpaese

3,2

Edam fresco o stagionato

1,0

Ricotta fresca vaccina

4,0

Ricotta romana di pecora

3,2




Non contengono invece lattosio i seguenti formaggi: Asiago, Caciocavallo, Caciotta toscana, Certosino, Emmental, Fontina, Gorgonzola, Grana Padano e Parmigiano-Reggiano, Mascarpone, Mozzarella, Pecorino fresco, Pecorino romano, Provola affumicata, Provola dolce, Provolone piccante, Robiola, Scamorza, Stracchino, Taleggio.

Un caro saluto
Dott.ssa Letizia Saturni

www.lospicchiodaglio.it


Potrebbe interessarti anche

Allergie alimentari? Ecco come leggere le etichette degli alimenti

Cosa dice la legge a proposito delle etichette dei prodotti confezionati, per tutelara la salute dei consumatori dal rischio di allergie alimentari

Vai all'articolo »