Questo sito contribuisce alla audience di

L'alimentazione dei miei due bimbi è corretta?

di Dott.ssa Gloria M. Barraco

Rubriche II nutrizionista risponde Bambini e adolescenti

Domanda

Buongiorno,

come posso sapere se i miei bimbi hanno carenze alimentari?

Sto seguendo una tabella di un vostro collega per la nostra alimentazione in famiglia, non per dimagrire, ma per un piu corretto assorbimento dei nutrienti.

Gradirei che deste uno sguardo tanto per capire di cosa sto parlando.

Esempio di un menu della piccola di 2 anni:

  • Ore 8.00
    latte intero + biscotto o cereali
  • Ore 11.00 
    centrifuga di verdure (un bicchiere)
  • Ore 12.00
    pasta con verdure (mai con carne, pomodoro o pesce) + pane + grana, oppure
    carne con verdure cotte/lesse (mai pane), oppure
    pesce con verdure (mai pane)
  • Ore 16.00
    yogurt + cereali, oppure
    banana o mela o arancia
  • 19.00
    pasato di legumi + pane, oppure
    passato di verdure + pane, oppure
    uova alla couque 1 e mezzo + verdure lesse + pane


Evito la frutta dopo i pasti e i dolci dopo i pasti a parte 1 gg a settimana che sgarriamo.

Il bambino di 5 anni invece, andando all'asilo, non segue perfettamente la tabella e non so se è un bene.

Per esempio alle ore 12.00 assume: pasta con pomodoro, carne, patate e pane.

La pasta con il pomodoro entra in fermentazione e anche la carne con le patate e viceversa con il pane. E' giusto fare quel miscuglio? Non è un pasto difficile da digerire?

Pressapoco il menu dell'asilo è carente rispetto alla tabella, anche se c'è scritto che è fatto da una ASL e da una dietista.

Per quanto riguarda colazione e cena al bimbo do gli stessi alimenti che do alla piccola.

Vorrei sapere se nei bambini bisogna cercare di seguire la tabella in modo da fargli assimilare i nutrienti il più possibile in modo corretto.

In famiglia generalmente mangiamo:

  • carne 2 volte a settimana,
  • pesce 2 volte a settimana,
  • uova una volta a settimana,
  • minestre di legumi e verdura 2 volte a settimana. 


Cosa ne pensa in generale? Sbaglio a preoccuparmi cosi?

Forse ai bambini questi discorsi non vanno applicati, se sì, perche?

Grazie,
Alessandro da Treviso 

 


Risposta

Gentilissimo papà Alessandro,

tutti i genitori dovrebbero avere la sua sensibilità e il suo interesse nei confronti di un argomento: lo stile alimentare dei propri figli, che spesso, purtroppo, viene trascurato.

Lo stile alimentare che mi descrive e che segue in base allo schema che ha trovato on line rispetta la teoria delle combinazioni alimentari, secondo cui l'associazione di determinati alimenti nello stesso pasto non porta ad un adeguato assorbimento dei nutrienti.

Io non sono molto in accordo con questa teoria, poiché ritengo che al di là dei processi digestivi, siano tantissimi i fattori che contribuiscono all'assorbimento e alla adeguata utilizzazione dei nutrienti.

Di certo, per quanto riguarda le quantità, bisognerebbe valutare lo stato di accrescimento di ciascuno dei sui bambini. E' importante garantire varietà e rotazione degli alimenti e pasti che siano, nel limite del possibile, completi di fonti di carboidrati (che possano essere pane, pasta, riso, patate o altri cereali), fonti di proteine (che possano essere legumi, uova, carne, pesce, latticini…), conditi e contornati da ortaggi e verdure crude e/o cotte di stagione.

Garantisca, inoltre, del buon sano movimento quotidiano e un'adeguata idratazione ai suoi figli.

Cordialmente,
Dott.ssa Gloria Maria Barraco.



Dott.ssa Gloria M. Barraco

Biologo Nutrizionista
gloriabarraco.nutrizionista@gmail.com
Seguimi su facebook: Officina del Nutrizionista

www.lospicchiodaglio.it


Potrebbe interessarti anche

Rimedi naturali per punture d'insetto o piante urticanti

Dalla puntura di zanzara fino alle irritazioni da piante urticanti. Con i rimedi dolci, lenisci e disinfetti

Vai all'articolo »