Questo sito contribuisce alla audience di

La mia alimentazione è corretta?

di Dott.ssa Gloria M. Barraco

Rubriche II nutrizionista risponde Consigli alimentari

Domanda

Salve,

ho 15 anni, sono alta 1.68 cm e peso 52.5 kg. Non mangio dolci né cose fritte. Raramente bevo latte e solitamente non mangio formaggi e non mangio mai il burro. Ogni giorno mangio una mela (150 g), 1 banana, 2 arance e 1 kiwi. A pranzo e a cena mangio sempre verdura scondita. A ogni pasto mangio anche una porzione di carboidrati (60-70 g di pane o pasta). La frutta la mangio come spuntino, a eccezione della banana che la mangio a colazione insieme a due fette biscottate con la marmellata. Al pomeriggio mangio anche uno yogurt magro. Faccio 2 ore di zumba a settimana e ho iniziato da poco a camminare-correre per 25 min sul tapis rouland per 4 volte a settimana.
Secondo lei ingerisco troppi zuccheri? Dovrei mangiare meno frutta? E dovrei consumare più latticini?

Grazie
Silvia da Pordenone


Risposta

Gentile Silvia,
quello che mi sento di consigliarle innanzitutto è di “liberarsi gradualmente dagli schemi” .
Via libera a frutta e verdura fresca, viva e colorata durante gli spuntini e a inizio e fine pasto, come desidera.
Per consumare dei pasti completi e bilanciati nei vari nutrienti in modo da alzarsi sazia, soddisfatta e da seguire un’alimentazione varia ed equilibrata, uno strumento che le può tornare utile (anche per liberarsi della bilancia pesa alimenti) è il monopiatto: un piatto idealmente suddiviso in 3 parti in cui ogni parte viene riempita da alimenti fonti di diversi nutrienti. Ciò le permetterà di consumare una porzione di carboidrati, una di vitamine, sali minerali e fibra, come già fa, ma anche di associare a questi una fonte proteica (es. carne, pesce, formaggi, legumi, uova, affettato…) e di condire con una buona e naturale fonte di grassi quale ad esempio l’olio d’oliva.

Va benissimo il movimento, anche piacevole, quale la Zumba, che aggiunge al suo stile di vita ma cerchi di adattare l’introito di cibo al tipo di attività fisica che fa. Più si muove più l’organismo avrà bisogno di energie per poter lavorare al massimo e garantirle un metabolismo sempre attivo.

Sperando di esserle stata d’aiuto,
un caro saluto,
Dott.ssa Gloria Barraco.



Dott.ssa Gloria M. Barraco

Biologo Nutrizionista
gloriabarraco.nutrizionista@gmail.com
Seguimi su facebook: Officina del Nutrizionista

www.lospicchiodaglio.it


Potrebbe interessarti anche

Dieta macrobiotica: cos'è e quali sono i benefici

“Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un'arte”. In questa breve frase è racchiusa la sintesi della macrobiotica, una filosofia alimentare concepita con lo scopo di nutrire anima e corpo, come spiega Silvana Gambaro, naturopata ed erborista

Vai all'articolo »