Questo sito contribuisce alla audience di

Non mangio abbastanza carboidrati, è un problema?

di Dott.ssa Gloria M. Barraco

Rubriche II nutrizionista risponde Consigli alimentari

Domanda

Buongiorno dottore,

sono una ragazza di 25 anni alta 170 cm e peso 54 kg.

La mia alimentazione è molto varia, consumo carne, pesce, uova, formaggi freschi, latticini, legumi e mangio molta frutta e verdura ogni giorno, una volta a settimana consumo frutta secca.

Il mio problema è che non amo molto la pasta/pane/riso/cereali e ne consumo solo 2 o 3 volte la settimana a pranzo. Non pratico sport ma cammino 50 minuti 5 o 6 volte a settimana. È un problema?

Erika da Bergamo 


Risposta

Gentile Erika,

perché una dieta sia completa ed equilibrata, e ancor più quando si svolge un'attività fisica costante e moderata tutti i giorni, come fa lei, bisogna garantire una giusta quantità di carboidrati all'organismo ogni giorno.

Immagini una macchina: mette l'acqua, l'olio, tutti i marchingegni sono stati controllati e funzionano ma non facciamo un'adeguata scorta di benzina. Beh è normale che la macchina tenda a rallentare. Il nostro organismo va nutrito adeguatamente giorno per giorno. Se non le piacciono pasta, pane, riso, esistono molteplici altri cereali quali farro, orzo, quinoa, mais. Se non le piacciono neanche questi le patate sono una ottima alternativa; ricchi di carboidrati, questi tuberi forniscono molteplici altri nutrienti quali fibre, sali minerali e vitamine.

Inoltre, consideri che anche i legumi, seppur ottima fonte di proteine, contengono una buona parte di carboidrati nella loro composizione e possono, in parte, supplire alla carenza di carboidrati nella dieta.

Sperando di esserle stata d'aiuto,

serena giornata,

Dott.ssa Gloria Barraco



Dott.ssa Gloria M. Barraco

Biologo Nutrizionista
gloriabarraco.nutrizionista@gmail.com
Seguimi su facebook: Officina del Nutrizionista

www.lospicchiodaglio.it


Potrebbe interessarti anche

6 consigli di salute e benessere se sei dell'Acquario

Per essere felice e stare bene, l'Acquario ha bisogno di libertà, altruismo e amicizia. Ma anche di incanalare al meglio la grande energia che lo porta a voler salvare il mondo

Vai all'articolo »