Questo sito contribuisce alla audience di

Non mangio verdure... è pericoloso per la salute?

di Dott.ssa Letizia Saturni

Rubriche II nutrizionista risponde Alimentazione e salute

Domanda

Buongiorno.
Io ho una dieta senza dubbio non equilibrata, essendo completamente priva di alcuni alimenti fondamentali e vorrei sapere come porre rimedio a ciò e se questo può portare a problemi.
Non mangio nessun tipo di verdure, ad eccezione di legumi (veramente solo fagioli) e patate.
La mia selezione di frutta è molto limitata ed esclude tutti i frutti invernali: mi limito a mangiare saltuariamente fragole, anguria e pesche in estate.
Mangio molti formaggi, poca carne e poco pesce (che però gradisco), basandomi principalmente su carboidrati per tutti i pasti.
Ho 21 anni e la mia dieta è sempre stata di questo tipo, ma solo ora mi preoccupo per eventuali rischi che posso correre.
Ci sono cibi che possono essere valide alternative a frutta e verdura?
Alessia da La Spezia


Risposta

Salve Alessia,

leggendo quanto scritto non posso che essere d'accordo con te: la tua alimentazione non è corretta. E' troppo sbilanciata verso la componente di carboidrati e dunque il controllo della glicemia ne potrebbe risentire. Anche l'assetto lipidico (trigliceridi) potrebbe essere influenzato. I sistemi di difesa del nostro organismo (sistema immunitario e controllo dei radicali liberi) potrebbero risentirne per carenza in antiossidanti e vitamine. Infine anche l'omeostasi idrico-salina potrebbe modificarsi per lo scarso apporto in minerali. Si potrebbero instaurare ad esempio una situazione di carenza di alcuni minerali quali in ferro (anemia).

Manca completamente tutto l'apporto di fitonutrienti (antiossidanti, carotenoidi...), vitamine e minerali. Questi nutrienti (il nome stesso lo dice fito dal greco fitos mondo vegetale) li troviamo principalmente nella frutta e verdura. Patate e fagioli non sono assolutamente verdure. Le prime sono tuberi ricchi di amido e i secondi sono legumi importanti per il loro apporto proteico. Non ci sono alimenti che possono sostituirsi alla frutta, verdura ed ortaggi. Ti consiglio, dunque, di assaggiare tutto ciò che fa parte di questo gruppo e di trovare anche un metodo di preparazione che ti possa stimolare ad aumentare il loro consumo. Sono alimenti estremamente importanti.

Sulla componente proteica e cioè l'utilizzo di formaggi, carne e pesce, ti consiglierei di ridurre il consumo di formaggi e di preferire quelli freschi magri. Aggiungerei però come consiglio un aumento del consumo di pesce; di utilizzare con moderazione carne rossa o bianca, uova e infine di limitare il consumo di carni trasformate (prosciutto crudo, cotto, bresaola).

Un caro saluto
Dott.ssa Letizia Saturni

www.lospicchiodaglio.it


Potrebbe interessarti anche

La candida nell'uomo: sintomi e cura

La candida maschile è causata dallo stesso fungo che colpisce le donne, ma si manifesta in modo diverso

Vai all'articolo »