Questo sito contribuisce alla audience di

Quali alimenti contengono calcio utile per le ossa?

di Dott. Francesco Morano

Rubriche II nutrizionista risponde Intolleranze e allergie

Domanda

Buongiorno
ho una grave intolleranza alimentare a latte e derivati con gastriti e coliti - quali alimenti che contengono calcio utile per le ossa posso sostituire a latte e derivati?

In seguito ad un operazione chirurgica alla schiena ho perso peso e muscolatura (non faccio sport) e, avendo un'alimentazione poco variata, volevo sapere nell'arco di una settimana quante volte posso mangiare carne, uova, pesce, verdure, frutta secca... per dare all'organismo tutte le vitamine di cui ha bisogno.

Pesavo 40 kg ed ora sono arrivata a 35 kg, non voglio perdere peso: in passato ho avuto problemi di anoressia e non voglio avere ancora questo problema.

Domenica


Risposta

Gentile Domenica,
non si preoccupi assolutamente poiché in natura ci sono numerose fonti dalle quali trarre il calcio.

Innanzitutto l'acqua è un importantissima fonte di calcio; tra le altre la Lete, la Sangemini, la Ferrarelle presentano un buona fonte di calcio per litro di acqua. Le consiglio, inoltre, di far analizzare l'acqua del comune dove vive; generalmente le quantità di calcio delle acque potabili sono molto elevate. Altre buone fonti di calcio sono i cereali da colazione, spesso arricchiti di Sali minerali e vitamine; un po' tutte le marche in commercio ne contengono un buon quantitativo (a titolo d’esempio Kellog's All-bran, Kellogg's Choco Crispies, Nesquik Cereali).

Tra i vegetali ottima fonte di calcio è rappresentata da broccoli, indivia, carciofi, e soprattutto spinaci anche se la co-presenza di fitati e ossalati (altre sostanze presenti) lo rende meno biodisponibile.

Tra la frutta fresca arance, fichi e clementine, come frutta secca secca ricchi di calcio sono pistacchi, mandorle, nocciole, fichi secchi.
Durante la settimana è consigliabile mangiare frutta e verdura tutti i giorni; è consigliabile il consumo di 5 porzioni di frutta e verdura al giorno, 2\3 volte a settimana la carne e il pesce, le uova 2 volte a settimana, il formaggio e gli insaccati 1\2 volte a settimana, la frutta secca tutti i giorni un pugno scarso può essere considerato ottimale.

La dieta settimanale varia da persona a persona, Le consiglio di recarsi da un nutrizionista esperto della sua zona in modo da poterle fornire consigli nutrizionali mirati.

Cordialmente
Dott. Francesco Morano



Dott. Francesco Morano

Biologo Nutrizionista
francescomorano.nutrizionista@gmail.com
Seguimi su facebook: Officina del Nutrizionista

www.lospicchiodaglio.it


Potrebbe interessarti anche

Allergie alimentari? Ecco come leggere le etichette degli alimenti

Cosa dice la legge a proposito delle etichette dei prodotti confezionati, per tutelara la salute dei consumatori dal rischio di allergie alimentari

Vai all'articolo »