Questo sito contribuisce alla audience di

Segreti per cucinare il pollo allo spiedo

di Barbara Farinelli

Rubriche La posta dei lettori Tecniche di cucina

Domanda

Buongiorno
Desidero sapere come si prepara e poi si cucina il pollo allo spiedo. Se vi sono degli accorgimenti particolari per la preparazione mi piacerebbe conoscerli.

Grazie
Emanuele da Palermo


Risposta

Ciao Emanuele
Per la preparazione del pollo allo spiedo è necessario innanzi tutto dotarsi di ottima materia prima: un bel pollo intero, con la pelle, ben spiumato, lavato e sbruciacchiato sulla fiamma. Questa operazione serve a rimuovere i residui di piume dalla pelle del pollo. Occorre accendere la fiamma del fornello e, con molta attenzione, passarvi quelle zone dov'è difficile rimuovere le piccole piume, come ad esempio vicino alle ali.

A questo punto prepara un trito di aglio, rosmarino cui aggiungerai sale e pepe. Spennella bene il pollo con olio extravergine di oliva, quindi cospargilo con il sale aromatizzato. Infilzalo con lo spiedo e mettilo nel forno, dove avrai posto una leccarda sul fondo. Avvia l'apposita funzione di cottura rotante per un tempo di 50 minuti circa. Di tanto in tanto apri il forno e spennella il pollo con il sugo colato nella leccarda.
Se il tuo forno non possiede tale funzione, puoi metterlo sulla griglia ed utilizzare una funzione ventilata a 200°C. In tal caso la cottura è di un'ora circa e conviene mettere acqua nella leccarda, che dovrà essere posizionata a 15 centimetri circa dalla griglia. Non occorrerà spennellare, ne girare il pollo.

Il risultato sarà un pollo dalla pelle croccante e ben dorata, che avrà protetto la polpa che sarà rimasta morbida e saporita.

Il pollo allo spiedo va mangiato ben caldo, accompagnato da patate al forno o insalata mista.

Un caro saluto
Barbara

www.lospicchiodaglio.it