Questo sito contribuisce alla audience di

Sono celiaca e intollerante al lattosio e devo perdere peso

di Dott. Francesco Morano

Rubriche II nutrizionista risponde Intolleranze e allergie

Domanda

Salve,
sono celiaca e intollerante al lattosio. Ho 52 anni e non riesco a perdere peso. Può aiutarmi con qualche consiglio?

Carmela da Contursi Terme


Risposta

Carissima Carmela,

con questi pochi dati non le posso dire molto a riguardo, in quanto non conosco neanche il suo peso e la sua altezza. Le posso fornire, in ogni caso, dei consigli generici per cercare di perdere peso.

Innanzitutto è fondamentale consumare 5 pasti al giorno: Colazione, 1 spuntino a metà mattinata, pranzo, 1 spuntino a metà pomeriggio, cena.

  • La colazione: è il pasto più importante della nostra giornata, dal momento che è intollerante al lattosio può farla con bevande quali spremute per esempio di arancia fresca (quella confezionata controlli sempre l’etichetta per vedere se può andare bene per lei), bevande prive di lattosio (quelle che lei utilizza normalmente), più una manciata di cereali-biscotti che le sono consentiti per la celiachia e privi di lattosio.
  • Per lo spuntino di metà mattina e metà pomeriggio: della frutta di media grandezza.
  • Per il pranzo: un primo costituito da una fonte di cereali a lei permessi, un secondo, un abbondante contorno di verdura cotta o cruda e un frutto
  • Per la cena: le posso consigliare un secondo accompagnato da verdura con una fonte di cereali permessi e frutta.

Beva 1.5/2 litri di acqua nell’arco della giornata e attenzione a non esagerare con i condimenti (sale e olio).

Cosa molto importante, se si vuol perdere peso è il movimento, ormai la nostra routine quotidiana ci porta a stare seduti per troppo tempo. Le consiglio di iscriversi in palestra ma se non può, e vorrebbe fare un po’ di attività fisica, potrebbe inserire nell’ambito della sua giornata del movimento come prendere le scale ed evitare l’ascensore se abita in un palazzo, se lavora non troppo lontano da casa può andare a piedi o in bicicletta, se va in giro in macchina non si affanni a cercare il parcheggio più vicino possibile piuttosto posteggi lontano e raggiunga la sua meta a piedi; eviti di stare seduta più di un’ora a guardare la TV, potrebbe andare a ballare se le piace la musica.

Questo è quello che ho potuto consigliarle in base a quello che mi ha riferito.
Spero di esserle stato d’aiuto,

cordialmente
Dott. Francesco Morano



Dott. Francesco Morano

Biologo Nutrizionista
francescomorano.nutrizionista@gmail.com
Seguimi su facebook: Officina del Nutrizionista

www.lospicchiodaglio.it


Potrebbe interessarti anche

Differenza tra allergie e intolleranze alimentari

Indicano entrambe una reazione indesiderata dell'organismo al contatto con una determinata sostanza, ma non sono la stessa cosa

Vai all'articolo »