Questo sito contribuisce alla audience di

Sughetto dell'arrosto

di Andrea Matranga

Rubriche La posta dei lettori Alimenti

Domanda

Salve, mi piacerebbe fare un arrosto tipo quello che servono nei ristoranti con fette belle asciutte e irrorate del loro sughetto concentrato.
Il problema è che se lo concentro il sughetto rimane molto poco e non basta per tutto l'arrosto e se invece lo lascio umido non ha quel buon sapore di un arrosto come si deve... sapete darmi un consiglio?
Elisabetta da Andora


Risposta

Ciao Elisabetta... sei pronta? Credi, è molto più semplice di quanto tu possa immaginare.
Noi nei ristoranti di solito prepariamo delle basi, che si chiamano fondi, ma hanno dei procedimenti lunghi che io non consiglio a livello casalingo. Un sistema veloce e di sicura riuscita per ottenere una salsina abbondante è la seguente.

Prepara del brodo vegetale, mettendo a bollire carote, sedano, cipolla e patate e tenilo in caldo.
Nel frattempo metti nella teglia dell'arrosto una cipolla spaccata a metà, due carote rotte con le mani, una testa di aglio intera tagliata a metà con un coltello, un rametto di rosmarino, mezzo bicchiere di vino, olio, sale e pepe ed inforna con l'arrosto.
Dopo che i vegetali si saranno caramellati, ritira l'arrosto dal forno e filtra il sughetto ottenuto.
Mentre rimetti a cuocere l'arrosto potrai addensare la salsa, che solitamente è molto liquida.
Allungala con un mestolo di brodo vegetale e mettila sul fuoco.
A parte prepara dell'amido di mais sciolto in un po' d'acqua e non appena la salsa bolle versa a filo l'amido sciolto.
Una volta ottenuta la consistenza desiderata cuoci per circa 3 minuti, fintanto che non si sarà addensata secondo il tuo gusto.

Una gustosa variante con funghi si può ottenere aggiungendo alla salsa, prima di addensarla, funghi trifolati e prezzemolo tritato.

Un caro saluto
Andrea Matranga

www.lospicchiodaglio.it