Questo sito contribuisce alla audience di

Come fare per superare l'ossessione per il cibo?

di Dott. Luigi Schiavo

Rubriche II nutrizionista risponde Consigli alimentari

Domanda

Salve,
Vi scrivo per aiutarmi a capire come fare a superare questa mia "ossessione"!!
Il problema è che sono da anni legata ad un regime alimentare che mi sono sempre costruita da sola. Nel corso del tempo ho variato il modo di alimentarmi (a volte la dissociata e in altri periodi proteine + verdure sia a pranzo che a cena, altri periodi ancora primo + secondo a pranzo e a cena, secondo sempre con verdure e i relativi spuntini "scontanti").
Da premettere che (come vi avevo già scritto in un'altra lettera), ho dei problemi ormonali da circa 10 anni (non ho più il ciclo mestruale) e quindi è inutile scrivere che ho passato (e continuo ancora) il tempo a cambiare ginecologi e endocrinologi (persino a Firenze) e a prendere pillole ormonali, fiale omeopatiche e chi più ne ha più ne metta! Per cui in un certo senso mi sono sempre sentita costretta a non sgarrare mai troppo!... mi sento spesso gonfia ed è più facile che aumenti di peso (anche 1 Kg ogni settimana) più che perderlo!

Sono alta 168 cm e peso (fino a 2 settimane fà) circa 56 kg. Vado in palestra 3 volte a settimana (pesi + 30-40 minuti runner di cui 20 minuti massimo in maniera alternata sono di corsa) per un totale di 2 ore di palestra tre giorni a settimana.

Ultimamente ho passato un periodo di crisi: stavo male psicologicamente perchè mi costringevo a mangiare, sì sano, ma cose che in quel momento non desideravo affatto e per avere 25 anni mi sento come una persona diversa che non ha sempre assaporato un determinato alimento nel momento in cui voleva, anzi lo rifiutava!
Per non essere ancora più prolissa vi scrivo cosa sto mangiando in questo periodo e se per piacere mi dite se è giusto che continui così in quanto vorrei perdere 2-3 Kg e soprattutto mantenerli:

COLAZIONE
200-250 g latte Zimil scremato (a volte con poco caffè) con dolcificante + 50 g All Brain fiocchi o 40-50 g di Orosaiwa
oppure
spremuta d'arancia bicchierone senza zucchero + 50 g All brain o 40-50 g di Orosaiwa
oppure
yogurt greco bianco 150-200 g magro con docificante o altro yogurt alla frutta magro + succo senza zucchero o cereali/Orosaiwa

SPUNTINO
200-250 g frutto (escluso banane, cachi dolci) o 125-150 g yogurt se non l'ho magiato a colazione oppure finocchi crudi.

PRANZO
60 g di pasta (preferibilmente integrale) con verdure abbondanti.

SPUNTINO
Uguale al precedente

CENA
un secondo (petto pollo o 3 coscette di pollo/coniglio, o pesce anche 1 volta alla settimana il salmone o 60 g bresaola / prosciutto crudo sgrassato, o 3 albumi, o 160 g ricotta magra/200 g yocca, o 100 g tonno naturale) + sempre verdure cotte o crude (insalata, finocchi, cicorie) o entrambe.

L'olio non lo peso sempre perchè i dottori mi hanno detto che non devo ridurlo per il mio "problema". Quando lo peso uso 1 cucchiaio a pranzo e 1 cucchiaio a cena, altrimenti di più perchè non lo peso!

Ultimamente però per essere più libera psicologicamente mi sono lasciata andare senza scrivere più il diario alimentare e senza programmare cosa mangiare ogni giorno... per cui a volte (lo faccio capitare quando vado in palestra) mangio a pranzo carboidrati + proteine (es. pasta 60 g + 160 g ricotta + pomodori + basilico) e cena solo secondo di carne o pesce + verdura.

Mi aiutate a capire rischio di ingrassare mangiando ogni giorno come appena indicato??? Pranzo: pasta + ricotta o tonno o bresaola o legumi e cena 1 secondo + verdure?

Premetto che il sabato a pranzo magio solo secondo + verdura perché a cena magio la pizza Margherita con verdure oppure la crudaiola o ciccio con verdure e tonno o con bresaola. La domenica la lascio libera: senza pesare la pasta... finalmente posso magiare ciò che mangiano "gli altri" !!!

Rispondetemi.
Grazie
Mely da Bari


Risposta

Carissima Mely,

il regime alimentare che sta adottando è piuttosto buono, quindi non vedo particolari errori che la possono portare ad incrementare significativamente il suo peso. Il consiglio che le do comunque è quello di continuare a frazionare i suoi pasti magari consumando come primo piatto delle preparazioni complete, come ad esempio pasta con i legumi oppure con il tonno, oppure con l'uovo, oppure con la verdura, ecc.

Inoltre l'attività fisica la aiuterà a mantenere il suo metabolismo attivo e quindi ridurrà notevolmente la probabilità di riprendere peso.

Serena giornata
Dott. Luigi Schiavo, Caserta



Dott. Luigi SCHIAVO
Primo Policlinico, Seconda Università di Napoli, Ambulatorio di Chirurgia dell'obesità (IX Chirurgia Generale)
Nutrizionista (Numero Iscrizione Albo 055729)
Dottore di Ricerca [Settore Fisiologia, Endocrinologia e Metabolismo]
Socio SICOB [Società Italiana di Chirurgia dell'Obesità e delle Malattie Metaboliche]
Responsabile per la Regione Campania della Fondazione Italiana per la Lotta all'Obesità Infantile ONLUS

Esercita a:
CASERTA
Via F. Daniele 10 (angolo Via Roma-Corso Trieste), (Centro Medico VILLA ROSA), tel. 0823/1702419-22
LUSCIANO (CE)
Via Fratelli Cervi 3, tel. 334/5099818
MARCIANISE (CE)
Via Raffaele Musone 292 (Centro Medico), Tel. 0823/823616
NAPOLI
Via S. Tullio 101 (angolo Via Epomeo), (Studio Medico Polispecialistico GIFRAN), Telefono 081/7661730
ROMA
Via Tirone 11/13 (zona Marconi), presso Ufficio s.r.l., tel. 3345099818

sito web: www.schiavonutrizione.it
e-mail: posta@schiavonutrizione.it

www.lospicchiodaglio.it


Potrebbe interessarti anche

La candida nell'uomo: sintomi e cura

La candida maschile è causata dallo stesso fungo che colpisce le donne, ma si manifesta in modo diverso

Vai all'articolo »