Trova ricetta

Fiori in cucina: lo sapevi che alcuni sono edibili? Ecco quali e come usarli

News Articoli

Fiori in cucina: lo sapevi che alcuni sono edibili? Ecco quali e come usarli

Cari buongustai avete mai usato i fiori per le vostre creazioni culinarie?

Vivaci e profumati i fiori infatti non sono solo decorativi, alcune varietà sono edibili e quindi possono essere utilizzati come ingrediente per le vostre preparazioni.

Innanzitutto è importante distinguere i fiori edibili da quelli non edibili, una volta che si è sicuri che il fiore che si vuole usare sia commestibile, allora si può dare libero sfogo alla propria fantasia.

Sì, perché i fiori non sono solo i protagonisti di infusi o tisane, ma possono essere utilizzati anche per i dolci o per le preparazioni salate.

Alcune avvertenze

Prima di iniziare a utilizzare i fiori nelle nostre ricette è necessario fare alcune premesse:

  • se non si è sicuri che il fiore che si vuole cucinare sia edibile, chiedere a un esperto o informarsi nei libri specializzati,
  • assicurarsi di non avere alcuna allergia,
  • ricordarsi che dei fiori l'unica parte edibile sono i petali. È dunque necessario rimuovere accuratamente gambi, pistilli e foglie, utilizzandoli al limite solo come pura decorazione.
  • Non utilizzare mai fiori colti per strada o provenienti da fonti sconosciute,

Una volta prese tutte le precauzioni del caso, potete scegliere se abbinare il vostro fiore a una ricetta dolce o salata a seconda del suo aroma.

Ecco di seguito alcuni dei fiori edibili suddivisi in base al sapore.


Fiori dal sapore dolce

  • Angelica: ha un colore che varia dal blu al rosa acceso e un sapore che ricorda la liquerizia.
  • Camomilla: conosciuta da tutti per gli infusi rilassanti, ha un sapore dolce e può essere usata anche per biscotti o muffin.
  • Cerfoglio: ha un aroma simile all'anice, perfetto per speziare i vostri dolci.
  • Citrus: è il fiore di arance, limoni, lime e pompelmi, ha un sapore dolce e molto aromatico.
  • Finocchio: ha un colore giallo e un gusto simile alla liquerizia.
  • Garofano: ha petali molto dolci usati soprattutto per i liquori o per riempire i pasticcini.
  • Gelsomino: utilizzato sia per speziare il tè che per impreziosire biscotti e muffin.
  • Ibisco: ha un sapore vivace ed intenso, viene usato nel ma anche nelle torte.
  • Menta: ha un sapore rinfrescante ed è ideale in sorbetti, gelati e granite.
  • Rosa: usato per sciroppi, liquori e cocktail, provate a metterlo anche nei dolci e nelle marmellate.
  • Trifoglio: dolce e con delle note di liquerizia.
  • Viola: ha un sapore che ricorda la menta ed è perfetto in gelati, confetture e bibite dolci.


Fiori dal sapore piccante, acidulo o amaro

Ideali per preparazioni salate o per rendere più particolari i vostri dolci.

  • Calendula: ha un colore d'orato e un gusto piccante, sapido e pepato. L'avete mai provata sul risotto?
  • Cicoria: ha un sapore amarognolo perfetto per la salamoia.
  • Crisantemo: ha un gusto che tende all'amarognolo con punte piccanti. È inoltre di tanti colori diversi che lo rendono perfetto anche come elemento decorativo.
  • Dente di leone: ha un sapore amarognolo, può essere messo sottaceto o utilizzato per condire la pasta.
  • Lilla: ha un aroma agrumato e un odore pungente. Provatelo nelle creme, negli yogurt e nelle crostate.
  • Nasturzio: ha un sapore dolce con una punta di peperoncino, è perfetto nell'insalata.
  • Ravanello: ha un sapore pepato e si trova in diversi colori.
  • Rucola: piccolo e nero al centro, ha un sapore molto pepato, ancor più di quello delle normali foglie.
  • Verbena odorosa: ha un sapore che ricorda quello del limone. L'avete mai messo nel ?

Fiori adatti alle preparazioni salate  

  • Alium: il fiore dell'aglio dal sapore caratteristico adatto a tantissime ricette.
  • Aneto: ha un colore giallo e un sapore intenso che ricorda l'anice.
  • Basilico: ha un colore che varia dal rosa al blu, il sapore ricorda le foglie ma è più delicato.
  • Borragine: ha il gusto del cetriolo ed è di un bel blu vivace.
  • Coriandolo: ha un sapore molto particolare e, se piace, va utilizzato fresco.
  • Fiordaliso: ha un gusto erbaceo ed è perfetto nel risotto.
  • Fiori di zucca: sono molto conosciuti in cucina dove vengono utilizzati in diverse maniere: fritti, pastellati, ripieni, ecc...
  • Girasole: ha un colore vivace ed è buonissimo bollito, fritto o grigliato.
  • Gladiolo: ha un sapore molto delicato ed è ottimo farcito o in insalata.
  • Monarda: dal sapore simile alla menta ma meno forte.
  • Salvia: ha un sapore che ricorda quello delle foglie ma meno forte.

di Francesca Barzanti, pubblicato il 07/03/2018

www.lospicchiodaglio.it