Trova ricetta

La pasta italiana… in giro per il mondo!

News Articoli

La pasta italiana… in giro per il mondo!

Come vi piace di più la pasta? Il nostro piatto nazionale per eccellenza può cambiare colore, sapore, profumo e consistenza, ma resta sempre uno dei più famosi in tutto il mondo fino ad entrare nella dieta quotidiana anche dei paesi oltreoceano.

Secondo l'Aidepi (Associazione delle industrie dei dolci e della pasta italiane) nel mondo 1 piatto di pasta su 4 viene direttamente dai pastifici italiani, per un totale di 2 milioni di tonnellate di pasta italiana indirizzata al mercato estero.

E allora eccovi come "personalizzano" il nostro piatto nazionale in 6 capitali straniere, dove la pasta è entrata all'interno dell'alimentazione quotidiana.

 

Berlino – Spaghetti al ragù

Nella città tedesca gli spaghetti al ragù sono entrati talmente tanto nella cultura gastronomica da diventare il piatto tipico per le feste di compleanno dei bambini. Pensate che sono così tanto diffusi da essere disponibili anche la supermercato in versione precotta… in scatola!

New York – Baked ziti

Nella grande mela la pasta che va per la maggiore sono gli ziti napoletani cotti al forno e conditi in tanti modi: con salsiccia e funghi, con la cipolla, col formaggio e così via. Pensate che negli Stati Uniti la diffusione della pasta batte addirittura quella del cioccolato!

Pechino – Noodles in salsa bruna di maiale

Anche in Cina alla pasta italiana non si rinuncia, tanto che i noodles non sono solo di riso o di soia ma anche di grano duro, conditi con pancetta, spezzatino di maiale, brodo d'anatra e cetrioli.

Tokyo – Ramen

Gli spaghetti di grano duro italiano, che siano spaghettoni, paccheri o fusilloni, vanno per la maggiore anche in Giappone. Il merito? Dei tanti cuochi giapponesi che si sono specializzati proprio in Italia.

Rio de Janeiro - Macarrão ao molho branco

In Brasile è sia il quarto produttore di pasta al mondo che uno dei più grandi importatori, e così anche a Rio non manca la pasta italiana, in particolare spaghetti al molho branco, cioè conditi con besciamella, burro, latte, sale e pepe.

Addis Abeba – Spaghetti berberè

Anche in Etiopia il consumo di pasta sta aumentando e sempre più graditi sono gli spaghetti al berberè, cioè conditi con peperoncino, zenzero, chiodo di garofano, coriandolo, pimento, ruta comune, ajowan, pepe lungo.. e una spolverata di formaggio.


di Francesca Barzanti, pubblicato il 26/01/2016

www.lospicchiodaglio.it