Vorrei una dieta di mantenimento

di Dott. Francesco Morano

Rubriche II nutrizionista risponde Diete

Domanda

Salve,

mi chiamo Lucia e ho 17 anni. Sono alta 1,70 m e peso 63 kg. Negli ultimi tre mesi ho perso 13 kg seguendo una dieta 'fai da tè. So che è sbagliato prendere iniziative del genere ma, insoddisfatta del mio corpo, volevo cambiarlo nel minor tempo possibile.

Non ho mai avuto un buon rapporto col cibo: anche quando avevo 12 anni sono dimagrita 15 kg seguendo una dieta 'fai da tè, arrivando a pesare 34 kg.

Con il tempo li ho ripresi, perché avevo smesso di stare attenta a ciò che mangiavo. So di non essere una persona equilibrata in questo ambito, mi rendo conto che l'attenzione al cibo è per me fonte di stress e pressione.

Un anno fa sono stata da una nutrizionista che mi ha detto che il mio peso forma sarebbe 65kg: ho cercato di seguire la sua dieta ma, essendo periodo scolastico, spesso finivo per non rispettarla e non vedendo alcun risultato ho deciso, pur sapendo di sbagliare, di interromperla.

A maggio ho iniziato a eliminare pane e dolci, a evitare spuntini fuori pasto e a ridurre le quantità in generale e sono dimagrita molto.

Vorrei mantenermi così: è possibile? Lei crede che se smettessi di mangiare come ho fatto fino ad ora e seguissi una dieta equilibrata, riprenderei i kg persi?

In estate vado a camminare ogni mattina per 7 km e giro molto in bici. In inverno vado in piscina 3 volte a settimana per un'ora e mezza.

Grazie in anticipo,
Lucia da Modena

Risposta

Gentile Lucia,

le diete "fai-da-te" che il più delle volte sono caratterizzate dall'eliminazione di carboidrati, purtroppo sono deleterie per l'organismo. Nonostante la perdita di peso "sulla bilancia", internamente quello che si perde sono più liquidi e massa magra. Ancor più se questa perdita avviene rapidamente.

Sulla base di quello che mi ha raccontato, le consiglio di farsi seguire da un nutrizionista della sua zona chiedendo una dieta di mantenimento ma soprattutto affidandosi ad un nutrizionista che esegua l'esame bioimpedenziometrico.

Questo vi permetterà di monitorare, al di là del numeretto sulla bilancia, la sua composizione corporea. In modo da garantire con una adeguata alimentazione il recupero dell'eventuale massa idrica e muscolare persa con diete drastiche seguite precedentemente.

Continui ad affiancare dell'attività fisica, adeguandola, con l'aiuto del suo nutrizionista al fabbisogno giornaliero.

Cordiali saluti,
Dott. Francesco Morano

Dott. Francesco Morano

Biologo Nutrizionista
francescomorano.nutrizionista@gmail.com
Seguimi su facebook: Officina del Nutrizionista

www.lospicchiodaglio.it