Trova ricetta

Frutta: ecco le varietà meno conosciute

News Articoli

Frutta: ecco le varietà meno conosciute

Cari golosi, la vostra passione è la frutta? Allora sicuramente avrete l'imbarazzo della scelta fra le tantissime varietà di frutti in giro per il mondo: da quelli per noi più comuni come fragole, arance, mele o banane a quelli più esotici come mango o papaya.

Ma i frutti che conosciamo sono in realtà solo una piccola parte di tutte le varietà presenti nel mondo, eccovi quindi alcuni frutti davvero insoliti che probabilmente non avete nemmeno mai sentito nominare.

Rambutan

Arriva dal Sud Est asiatico e letteralmente significa "frutto dai capelli", ma non preoccupatevi perché la realtà è che dentro la strana buccia è racchiusa una polpa biancastra dal sapore dolce.

Il Rambutan si consuma fresco, caramellato, in confetture o nei dolci a base di riso tipici della cucina asiatica.

Physalis

Una bacca ambrata che assomiglia ad una ciliegia ed arriva dalla Cina, il Physalis si trova all'interno di una sorta di foglia sottilissima, ha un sapore acidulo e viene solitamente mangiato fresco o nelle confetture.

Spesso il Physalis è utilizzato nei dolci: la bacca viene immersa dentro al cioccolato fondente fuso, viene macerata nell'alcol o utilizzata come ingrediente per le macedonie.

Jabuticaba

Nel profondo sud del Brasile c'è un albero dove i frutti non crescono sui rami ma direttamente dentro al tronco e assomigliano a grossi chicchi d'uva violacei.

Così lo Jabuticaba viene utilizzato sia per succhi di frutta che, tramite fermentazione, per fare il vino o i liquori.

Durian

Famoso nel sud est asiatico come il re dei frutti, e in tutto il mondo come il più disgustoso, il durian è caratterizzato da un involucro spinoso e da una polpa che, secondo il naturalista Alfred Russel Wallace, ha il gusto di una "crema altamente aromatizzata alle mandorle".

Eppure c'è chi lo adora e, nonostante l'odore terribile, non riesce a rinunciare al suo sapore.


Cetriolo cornuto africano

Un frutto originario del deserto del Kalahari, famoso per essere stato protagonista di un episodio di Star Trek, viene chiamato anche Kiwano ed è caratterizzato da una polpa verde, gelatinosa dal sapore che ricorda cetriolo e kiwi con un aroma di banana.

Il Kiwano viene utilizzato sia come snack rinfrescante sia come ingrediente per le insalate.


di Francesca Barzanti, pubblicato il 28/06/2016

www.lospicchiodaglio.it