Come posso tonificare il mio corpo, eliminando la cellulite?

di Dott.ssa Gloria M. Barraco

Rubriche II nutrizionista risponde Pancia, fianchi, glutei e gambe

Domanda

Salve,

sono una ragazza di 18 anni alta circa 1.60 cm e dal peso di 45 kg. Ho sofferto di anoressia per 4 anni ma ora ne sto piano piano uscendo, in circa in anno infatti facendo palestra e mangiando un poco in più sono passata da 39 kg a 45 kg.

Il problema e che di viso mi vedo meglio, ma noto che mi è spuntata della cellulite sulle cosce, le culotte de cheval e ho la pancia un po' gonfia (premetto che soffro di una leggera colite).

Vorrei avere qualche consiglio su come tonificare il mio corpo, magari eliminando quella maledetta cellulite e quell'odiosa pancetta. Seguo una dieta abbastanza sana ed equilibrata, cercando ad ogni pasto di mangiare ogni macronutriente.

La mia colazione prevede 2 fette biscottate integrali al fruttosio con uno yogurt bianco magro e un frutto. A metà mattina se ho tempo mangio circa 200 gr di frutta, mentre a pranzo un primo di pasta/riso/orzo con verdure ed un secondo (petto di pollo o pesce) di solito cotto, senza olio o con massimo un cucchiaino, poi molta insalata scondita (circa 400 gr) e un frutto.

A merenda mangio altra frutta e a cena del pesce magro o del pollo o del polipo (circa 400 gr) cucinati al forno o alla griglia o in padella o alla piastra o bolliti, conditi con poco olio più un contorno di verdure e 2 fette di pane, poi altra insalata scondita e un frutto.

Prima di coricarmi bevo una tisana senza zucchero. Non bevo moltissimo e lo concentro durante i pasti. Mangio davvero molta verdura e di ogni cibo confezionato che acquisto controllo bene ingredienti e valori nutrizionali.

Non uso molto sale e ho imparato a cucinare pollo e pesce solo con le spezie (che uso molto). Faccio palestra dalle 2 alle 4 volte settimanali per un'ora (tappeto a velocità media per circa 20 minuti e poi esercizi con pesi e macchinari).

Una sera a settimana mangio una pizza marinara con verdure grigliate e se ho una festa cerco di mangiare il più sano possibile. Niente fritti ne caramelle, dolci (se non dolci light alle feste importanti, quindi un paio di volte all'anno) né bibite gassate o vari stuzzichini ipercalorici.

Mi chiedo come sia possibile, malgrado la mia attenzione per ciò che mangio, avere un fisico flaccido come il mio?

La prego di aiutarmi,
grazie in anticipo,
Maria da Sarno

Risposta

Gentile Maria,

il suo corpo, da quanto ci racconta, ha subito un periodo molto particolare in cui è stato sottoalimentato. In queste condizioni tutto tende a rallentarsi e a lavorare un po' meno, si allungano i tempi di drenaggio da parte del sistema linfatico, i tempi di recupero del tono muscolare (che prima prevede il recupero dell'idratazione e poi la successiva vera e propria massa muscolare), molti ormoni che lavorano per garantire che tutto funzioni al meglio vengono sotto regolati... e via di seguito.

Questi sono alcuni dei sistemi coinvolti, per esempio, nella ritenzione idrica che può essere alla base della cellulite di cui ci parla. Per fare in modo che tutto torni a norma bisogna avere un po' di pazienza e continuare sulla strada intrapresa.

Un consiglio che posso darle è sicuramente quello di distribuire meglio la sua idratazione durante tutta la giornata e di assicurarsi almeno 1litro e mezzo di acqua al giorno che è il minimo suo fabbisogno.

Le consiglio, inoltre, se non lo sta già facendo, di affidarsi ad uno specialista della sua zona che le offra come servizio la possibilità di valutare di volta in volta la sua composizione corporea (esame bioimpedenziometrico).

Attraverso questi sistemi si possono monitorare al meglio i cambiamenti nei liquidi corporei (quindi anche eventuale eccesso di acqua extracellulare presente) e nella massa muscolare ed eventualmente modificare l'alimentazione o l'attività fisica in funzione delle sue reali necessità.

Cordialmente,
Dott.ssa Gloria Barraco

Dott.ssa Gloria M. Barraco

Biologo Nutrizionista
gloriabarraco.nutrizionista@gmail.com
Seguimi su facebook: Officina del Nutrizionista

www.lospicchiodaglio.it