Vorrei una dieta per migliorare il reflusso

di Dott.ssa Gloria M. Barraco

Rubriche II nutrizionista risponde Intolleranze e allergie

Domanda

Salve,

sono una ragazza di 21 anni peso 51 kg e sono alta 1.63 m, soffro da 1 anno di reflusso gastroesofageo e gastrite non atrofica erosiva di grado A.

Sono in trattamento farmacologico senza alcuna risposta alla terapia. Ho eseguito gastroscopia senza riscontro di infezione da HP e celiachia.

Da mesi non digerisco più alimenti come carni, formaggi, alcuni tipi di pesce, tanto è che le mie riserve di ferro sono bassissime. 

Svolgo attività fisica una volta a settimana. non riesco a trovare un rimedio alla mia situazione. Alla sera, non digerendo nulla, capita spesso che non ceno e bevo solo una tisana per poter dormire tranquillamente alla notte.

Nel letto utilizzo due cuscini per tenere il busto a 30 gradi. Durante la giornata svolgo una vita un po' frenetica (pendolare in quanto studentessa), e sono costretta a consumare i pasti spesso in velocità o per strada.

Nella mia dieta quotidiana cerco di evitare alimenti che non riesco a digerire, ma non so come fare alcuni spuntini, che cibi preferire e chi poter consultare.

Vorrei un consiglio sulla mia situazione,
grazie
Gloria da Sottomarina 

Risposta

Cara Gloria (questo nome mi è molto familiare ;),

io purtroppo così a distanza non posso aiutarti molto. Quello che ti consiglio è, considerata la tua giovane età, di affidarti ad un nutrizionista della tua zona che possa lavorare anche insieme al gastroenterologo che ti segue per poter trovare la strada giusta per te.

A maggior ragione, visto che stai iniziando piano piano ad eliminare alimenti, ti consiglio quanto prima di affidarti a qualcuno che possa aiutarti a reintrodurre gradualmente i cibi e individuare quelli ai quali sei realmente più sensibile.

La gradualità è fondamentale. Così a distanza, e sulla base di quanto mi racconti, ti dico che uno dei fattori principali sui quali di certo puoi e devi lavorare per il tuo benessere è quello di cercare di vivere il momento del pasto in modo sereno.

La masticazione e la serenità nel consumare un pasto sono i primissimi passi per assicurarsi una buona digestione e probabilmente anche una riduzione del fastidioso reflusso.

Un caro saluto,
Dott.ssa Gloria Barraco



Dott.ssa Gloria M. Barraco

Biologo Nutrizionista
gloriabarraco.nutrizionista@gmail.com
Seguimi su facebook: Officina del Nutrizionista

www.lospicchiodaglio.it