Questo sito contribuisce alla audience di

Perchè per cuocere la pasta si utilizza "abbondante acqua salata"?

di Barbara Farinelli

Rubriche La posta dei lettori Tecniche di cucina

Domanda

Buongiorno,

perché continuare ad usare la locuzione "abbondante acqua salata" trita e ritrita, quando la pasta in commercio oggi è fatta di grano duro e rilascia pochissimo amido? Perché sprecare tempo ed energia per scaldare inutilmente acqua che non serve?

Cordiali saluti,
Guido


Risposta

Ciao Guido,

l'acqua per la cottura della pasta deve essere abbondante (1 litro di acqua ogni 100 grammi di sale) per svariati motivi:

  • l'acqua riesce ad accumulare abbastanza calore da ritornare rapidamente in ebollizione una volta buttata la pasta;
  • la pasta si muove liberamente dentro la pentola evitando così di attaccarsi;
  • la pasta cuoce senza diventare collosa;
  • la pasta di buona qualità ha un tempo di cottura piuttosto lungo; parte dell'acqua evapora durante la cottura, se è troppo poca la cottura sarà disomogenea.

Ritengo quindi che l'abbondante acqua salata sia ancora un valido consiglio :-)

Un caro saluto,
Barbara

www.lospicchiodaglio.it