Trova ricetta

Sangria

    5.0/5 (4 voti)

    Ricette cocktails e drinks

    Sangria


    La sangria è una bevanda alcolica a base di vino, spezie e frutta, che trae origine da Spagna, Portogallo, e zone limitrofe. L'origine pare che sia da attribuire ai contadini portoghesi e il nome richiama il color sangue della bevanda, che ha per loro come base il vino rosso.

    Come molte ricette popolari e tradizionali, esistono numerosissime varianti di sangria, diverse a seconda delle regioni e del periodo dell'anno in cui viene preparata. Ci sono addirittura zone in cui si usa vino bianco o vino spumante.

    Anche la gradazione alcolica della sangria è molto variabile perchè si può diluire il vino con la gassosa, oppure addizionarlo di liquori di vario tipo. C'è inoltre chi la prepara al momento, in modo che la frutta rimanga fresca e croccante, e chi invece la prepara prima, in modo che la frutta assorba parte dell'alcool e si ammorbidisca.

    In assenza di una ricetta ufficiale codificata è impossibile dire quale sia la "vera" sangria, anche perchè in origine si preparava con quel che c'era, nel tentativo di offrire una bevanda dal sapore ricco, pur avendo poco. Io vi propongo la variante che preferisco... e lascio libero sfogo alla vostra fantasia!

    INFORMAZIONI

    • 6 persone
    • 80 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 30 minuti
    • ricetta vegetariana e vegan
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Lavare le pesche e tagliarle a spicchi da cui ricavare dei tocchetti.
    2. Lavare l'arancia, che deve avere la buccia edibile. Spremerne metà e tagliare la restante a fette spesse mezzo centimetro circa.
    3. Lavare le mele, meglio se bio perchè è bene mantenere la buccia, quindi affettarla, ricavarne degli spicchi rimuovendo il torsolo all'interno. Bagnarla con il succo di arancia.
    4. Mettere in una ciotola o in una brocca lo zucchero, la cannella, il vino e stemperarlo bene affinchè si sciolga completamente.
    5. Unire la frutta e mescolare delicatamente.
    6. Coprire e tenere in frigorifero a raffreddare per almeno due ore prima di servire. C'è chi la conserva una nottata intera, dipende molto dal gusto personale.
    7. Al momento di servire la sangria unire la gassosa molto fredda e cubetti di ghiaccio.

    STAGIONE

    Maggio, giugno, luglio, agosto, settembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    Scegliere un vino rosso corposo per preparare la Sangria. Io che sono emiliana uso il San Giovese, ma va benissimo anche il Barolo o il Cannonau sardo. Se vi piace la versione più alcolica, si può aggiungere un po' di rum.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    Il caffè shakerato è una bevanda a base di caffè preparata con caffè espresso, zucchero e cubetti di ghiaccio. Per la sua preparazione serve lo shaker, uno strumento utilizzato per la preparazione dei cocktail. Il caffè shakerato è ideale nelle calde giornate estive, quando viene voglia ...



    Il cocktail melagrana è una semplicissima bevanda a base di spumante brut e melagrana. Si prepara fra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno, quando le melagrane sono di stagione. Il cocktail melagrana è da gustarsi molto freddo, ma senza ghiaccio. Tenere il vino e la melagrana in ...



    Il cocktail al vino è una semplicissima bevanda a base di vino rosso e succo di arancia. E' ottimo nel periodo invernale, quando le arance sono nel pieno del loro sapore, e si adatta bene ad un aperitivo. Il cocktail al vino è da ...



    Il Bacardi Breezer Lime è un cocktails a base di Bacardi Breezer gusto limes da servire come aperitivo assieme a stuzzichini salati. Il Bacardi Breezer Lime è un mix di rum e succo tropicale. E' frizzante, leggermente alcolico e dal sapore fresco e acidulo. ...



    La sangria è una bevanda alcolica a base di vino, spezie e frutta, che trae origine da Spagna, Portogallo, e zone limitrofe. L'origine pare che sia da attribuire ai contadini portoghesi e il nome richiama il color sangue della bevanda, che ha per loro come ...



    1 commenti su questa ricetta

    Lara ha detto:
    Ciao! Bel blog! Ti volevo dire che hai dimenticato un passaggio importante! La frutta tagliata va tenuta a bagno nel contreux,possibilmente una notte prima di aggiungere il vino ecc!!

    1 commenti su 1
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web