Questo sito contribuisce alla audience di

Vino

Ingredientialcolici e bevande

CARATTERISTICHE

Il vino è una bevanda alcolica ottenuta dalla fermentazione del mosto ricavato dalla pigiatura dell'uva.

I vini sono classificati in base al vitigno (ovvero la varietà di vite utilizzata) oppure in funzione della zona di produzione. I vini hanno proprietà organolettiche proprie e caratteristiche che li differenziano e li caratterizzano come colore, profumo, gusto, retrogusto, gradazione alcolica, acidità, sapidità, eccetera.

I vini si distinguono anche in fermi, frizzanti e spumanti a seconda della quantità di anidride carbonica. A seconda del contenuto zuccherino troviamo anche vini secchi, semisecchi, dolci.

Ogni vino ha differente temperatura di servizio, proprio abbinamento ottimale con le pietanze e bicchiere ideale.

A seconda del colore del vino troviamo:

  • Vino bianco: prodotto in prevalenza da uva bianca, ha colore giallo, di tonalità piuttosto variabile. Ha solitamente profumo floreale e fruttato e il gusto è fresco. Si consuma a una temperatura di servizio fra gli 8 e i 14 °C. In genere il vino bianco si accosta bene a pietanze a base di pesce, molluschi, crostacei, verdure e carni bianche, primi con sughi poco strutturati.
  • Vino rosato: ha colore rosa tenue, ha in genere profumo fruttato e il gusto è acidulo e aromatico. Si consuma a una temperatura di servizio fra i 10 e i 14°C. Solitamente il vino rosato si accosta bene a pietanze a base di pesce, salumi leggeri, primi con sughi delicati. Se ad essere rosato è uno spumante è più appropriato usare il termine rosé.
  • Vino rosso: prodotto in prevalenza da uva nera, ha colore rosso, di tonalità piuttosto variabile, con diversa intensità. Ha in genere ampia gamma di profumazioni e il gusto è corposo, morbido. Si consuma a una temperatura di servizio compresa fra i 14 e i 20 °C. In genere il vino rosso si accosta bene a carni rosse, cacciagione, formaggi, primi con sughi strutturati.

Troviamo inoltre questi vini particolari:

  • Vino novello: vino leggero, fruttato, si trova all'inizio di novembre e va bevuto entro pochi mesi dalla produzione, altrimenti il sapore ne risulta alterato.
  • Vino passito: ottenuto da uve appassite, quindi con maggiore concentrazione zuccherina.
  • Vino barricato: ottenuto tramite invecchiamento lento in botti di legno che gli fa acquisire un aroma intenso e gusto equilibrato e morbido.

Esistono anche alcuni vini speciali, che dopo il processo di vinificazione vengono sottoposti ad altri trattamenti. I vini speciali sono lo spumante, i vini liquorosi e quelli aromatizzati.

STAGIONE

Tutto l'anno

MESE MIGLIORE

-

PROPRIETÀ NUTRITIVE

-

PARTE EDIBILE

100 %

CALORIE

70 Kcal per 100g di prodotto.

COME SCEGLIERE

-

COME CONSERVARE

Le bottiglie di vino chiuse andrebbero conservate a temperatura di cantina, ovvero ad una temperatura di 10-12 °C con il 60-70% di umidità, coricate orizzontalmente, al buio.

Esistono anche appositi frigo, chiamati "cantinette", un po' di tutte le dimensioni, che riproducono le condizioni citate.

Naturalmente queste condizioni sono per la conservazione del vino nel tempo. Se le bottiglie che si acquistano vengono consumate in breve tempo conservarle nel luogo della casa che più si avvicina alle condizioni citate (una cantina, un garage, uno sgabuzzino, una dispensa).

Una volta aperto il vino andrebbe consumato tutto. Quando infatti viene conservato perde parte delle sue caratteristiche. In caso conservarlo ben chiuso con apposito coperchio ad una temperatura abbastanza fresca.

COME PULIRE

-

PRINCIPALI METODI DI COTTURA

-

DOSI PER PERSONA

1 bicchiere a pasto

NOTE

-

APPROFONDIMENTI



www.lospicchiodaglio.it