Trova ricetta

Marmellata di albicocche

    5.0/5 (1 voti)

    Ricette frutta e dolci

    INFORMAZIONI

    • 200 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 1 ora
    • ricetta vegetariana e vegan
    • ricetta light
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Lavare accuratamente le albicocche sotto acqua fresca corrente. Scartare quelle non perfettamente integre, ammaccate o ammuffite.
    2. Tagliarle a metà, eliminare il picciolo e i noccioli.
    3. Metterle in una pentola assieme allo zucchero, mescolare e portare sul fuoco.
    4. Cuocere per 30 minuti circa, soperto, a fuoco basso, mescolando piuttosto spesso. Alla fine la consistenza deve essere abbastanza soda. Se colata su un piatto ed inclinato deve scendere piuttosto lentamente.
    5. Mettere la marmellata ancora bollente nei vasi ben puliti, chiuderli senza forzare troppo utilizzando capsule nuove e capovolgerli.
    6. Lasciarli capovolti finché non si saranno raffreddati. Quando si ribaltano dovranno aver formato il vuoto. Se così non fosse procedere con la sterilizzazione in pentola.
    7. Avvolgere i vasi con degli stracci puliti, metterli in una capace pentola in modo che non si muovano ed unire acqua fredda fino ad averne almeno una decina di centimetri sopra i vasi. Mettere sul fuoco e far bollire per 30 minuti calcolati da quando l'acqua comincia a bollire vistosamente. Trascorso il tempo indicato spegnere il fuoco e lasciare i vasetti a raffreddare nell'acqua.
    8. Conservare in luogo fresco e asciutto, possibilmente al buio.

    STAGIONE

    Giugno, luglio, agosto.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    Le calorie indicate si riferiscono a 100 grammi di prodotto.

    La quantità di zucchero utilizzata è piuttosto scarsa rispetto le normali dosi consigliate, che possono arrivare anche ad eguagliare il peso della frutta. Variare a seconda del gusto personale, ma non scendere sotto quando indicato per non compromettere la conservabilità della marmellata.

    Attendere almeno un mese prima di consumare la marmellata, ma finirla entro l'anno.

    Una volta aperta conservare in frigorifero.

    La buona riuscita della marmellata dipende fortemente dalla qualità delle albicocche, che devono essere particolarmente buone e nel pieno della loro stagione.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    La torta cookie è una vera golosità. Ricorda i biscotti tipo cookie come impasto ed è resa più ricca da un ripieno di crema alla nocciola. Io uso in genere la nocciolata della Rigoni, ma va benissimo una qualunque crema spalmabile come la Nutella. ...



    La torta di mele è uno dei dolci più preparati in tutto il mondo, di cui esistono numerose ricette (a altrettante varianti), molto buone e caratteristiche. In questa versione, una delle tante che vi proporrò, la torta di mele è particolarmente soffice e alta, con le ...



    La crostata alle fragole è un dolce tipicamente primaverile, molto ricco, preparato con una base di pasta frolla, crema e fragole. La copertura con gelatina aiuta inoltre a dare al dolce il tipico aspetto lucido. La crostata alle fragole si conserva ottimamente in frigorifero ...



    Le raviole di Carnevale al forno sono dolcetti di pasta da ciambella, che qui vi proponiamo ripieni di Nutella, ma che possono essere preparati come più si preferisce: con la marmellata, con la mostarda, con altri tipi di cioccolato... come più la fantasia vi suggerisce. ...



    Il salame di cioccolato è un dolce a base di cacao e biscotti secchi, la cui forma assomiglia a quella di un salame. E' un dolce molto amato e diffuso in tante zone d'Italia, anche con il nome di salame turco. In Emilia Romagna si ...



    I fantasmini di Halloween sono delle buonissime meringhe opportunamente plasmate e decorate con il cioccolato. Sono un ottimo dolcetto da preparare per la festa di Halloween, ormai piuttosto sentita anche qui in Italia. I fantasmini di Halloween si possono gustare al momento, oppure si ...



    La torta mantovana è un dolce molto diffuso in Toscana, soprattutto nella zona di Prato. Ha una pasta soffice, molto profumata, ricca di mandorle, burro e abbondantemente cosparsa di zucchero a velo. La torta mantovana si consuma tutto l'anno, ma in alcune zone (come ...



    I cuori soffici di San Valentino sono golosissimi tortini al cioccolato fondente dal sapore molto ricco e caratteristico, che mettono ben in risalto l'aroma e il profumo del cioccolato. Per preparare i cuori soffici di San Valentino occorrono stampini a forma di cuore, grandi circa 8-10 cm. ...



    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web