Questo sito contribuisce alla audience di

Cavolfiori

Ingredientiortaggi

Cavolfiori

CARATTERISTICHE

Il cavolfiore è un ortaggio della famiglia delle Crucifere, dal sapore dolce e delicato. Se ne mangia parte dello stelo e le infiorescenze non ancora mature. È da consumarsi previa cottura, preferibilmente a vapore, che mantiene inalterate le proprietà nutritive.

STAGIONE

gennaio, febbraio, marzo, settembre, ottobre, novembre, dicembre.

MESE MIGLIORE

dicembre.

PROPRIETÀ NUTRITIVE

Il cavolfiore è ricco di calcio, potassio, magnesio, fosforo e vitamina C.

PARTE EDIBILE

66 %

CALORIE

25 Kcal per 100g di prodotto.

COME SCEGLIERE

Le infiorescenze dei cavolfiori devono essere compatte, sode, di colore bianco, senza presentare ammaccature o parti ingiallite. Le foglie devono essere consistenti e fragili al tatto, carnose e rompersi con suono secco.

COME CONSERVARE

Conservare i cavolfiori in frigorifero nello scomparto della frutta e verdura. È un ortaggio delicato, che si deteriora facilmente in superficie, che è bene non conservare oltre i 3-4 giorni.
Cotto si mantiene per 2 giorni, in frigorifero, accuratamente coperto.

COME PULIRE

Eliminare le foglie e staccare le cimette dal torsolo. Lavare accuratamente sotto acqua corrente.

PRINCIPALI METODI DI COTTURA

  • A vapore: è il miglior metodo di cottura per i cavolfiori. Occorre però staccare tutte le cimette (non è possibile cuocerli interi). Cuocere per 30 minuti.
  • Bollitura: se si staccano tutte le cimette usare abbondante acqua salata (4 litri per 1 Kg di verdura) e cuocere per 20 minuti circa. Se lo si vuole cuocere intero metterlo in una casseruola, immergerlo in acqua per 3/4 e cuocere per 40 minuti a fuoco basso coperto.

DOSI PER PERSONA

200 g

NOTE

-

APPROFONDIMENTI



www.lospicchiodaglio.it