Questo sito contribuisce alla audience di

Vitamina B8 o H: biotina

di Barbara Farinelli

Rubriche Cucina e dintorni Le vitamine

Gruppo:

  • Idrosolubile.


Dove si trova:

  • Ottime dosi di biotina si riscontrano nelle carni animali (manzo, vitello, maiale, agnello e pollo) e nei vegetali (cavolfiore, funghi, carote, pomodori, spinaci, fagioli e piselli). Ne troviamo anche in alcuni frutti, come la mela, nei latticini, nelle uova e nei pesci di mare. La biotina presente nei vegetali non è però completamente biodisponibile, a causa dei legami molto forti che contrae con altri componenti.

 

Condimenti burro
Carne manzo, vitello, maiale, agnello e pollo
Prodotti della pesca sgombro, tonno, pesce di mare in genere
Latticini e formaggi latte, latticini in generale
Ortaggi e cereali cavolfiore, funghi, carote, pomodori, spinaci, fagioli, piselli, avena, grano saraceno, lenticchie
Erbe e spezie nessuna in particolare
Frutta mele, anacardi, arachidi, noci
Altro uova, lievito di birra



A cosa serve:

  • Corretto funzionamento del metabolismo.
  • Corretto funzionamento di funzioni corporee riguardanti il tessuto nervoso, la pelle, i capelli, il midollo osseo, gli organi sessuali.


Ipovitaminosi (poca vitamina)

  • La sua diffusione in natura è tale che raramente si riscontrano sintomi di ipovitaminosi, se non associati a gravi stati di malnutrizione. In genere i sintomi riguardano malattie della pelle (desquamazioni, alterazioni di vario tipo) e dei capelli.


Ipervitaminosi (troppa vitamina):

  • Essendo una vitamina idrosolubile il rischio di sovradosaggio è piuttosto contenuto poiché in caso di apporto elevato l’eccesso viene rapidamente escreto con le urine. Dosi massicce sono comunque in grado di danneggiare il sistema nervoso e causare neuropatie.


Chi necessita di quantità addizionali:

  • Persone con alimentazione inadeguata.
  • Persone che consumano una grande quantità di uova crude.


Razione giornaliera raccomandata:

  • Non è stata stabilita una razione giornaliera raccomandata. In genere l'apporto normale è di 35-100 mg al giorno.


Sostanze che ne aumentano l'assorbimento:

  • Nessuna.


Sostanze che ne diminuiscono l'assorbimento:

  • Fumo.
  • Grosse quantità di uova consumate crude.


Bibliografia:


Testi revisionati e corretti dal Dott. Luigi Schiavo.




www.lospicchiodaglio.it