Questo sito contribuisce alla audience di

I bicchieri segnaposto

di Barbara Farinelli

Rubriche Cucina e dintorni Apparecchiare e ricevere

Quante volte vi è successo di invitare amici per una festa e dover buttare (se sono di carta) o lavare (se sono di vetro) una miriade di bicchieri? Beh, non possiamo pretendere che ogni invitato se ne stia tutta la sera con il suo bicchiere in mano o che si ricordi sempre dove lo ha appoggiato.
Un'idea carina può essere quindi quella di creare i bicchieri segnaposto, utili sia per una cena seduti, sia per un buffet.

I bicchieri segnaposto I bicchieri segnaposto


Cosa occorre

  • un bicchiere per ogni ospite, meglio se con il piede o lo stelo
  • cartoncino chiaro, intonato con il colore della tovaglia e dei piatti
  • un pennarello, anch'esso intonato
  • scotch normale o biadesivo
  • forbici o taglierino


Tempo di preparazione

  • 2-3 minuti a bicchiere


Come si fa

  • Ritagliare dei pezzettini di cartoncino di un paio di centimetri di altezza e tre o quattro di larghezza. Se vi piacciono i bordi lisci usare una forbice, o un taglierino. Personalmente preferisco i bordi irregolari, ed uso quindi piegare i pezzettini di cartone e strapparli. Occorrerà naturalmente un pezzettino per ogni invitato, più qualcuno di riserva. Alcuni potrebbero non venire bene o potrebbe presentarsi un invitato all'ultimo minuto.
  • Scrivere su ogni pezzo di cartoncino il nome degli invitati. Ricordarsi che se ci sono omonimie, è conveniente riportare anche l'iniziale del cognome o un soprannome.
  • Attaccare con un pezzetto di nastro biadesivo o con lo scotch ripiegato il bigliettino sulla base del bicchiere, se ha il piede o lo stelo, o sulla parete se si tratta di bicchieri bassi.


Alcune note

  • L'accostamento cromatico è molto importante. Il nome deve ben risaltare sul cartoncino e deve intonarsi con la tovaglia ed i piatti. Ottimi i cartoncini un po' ruvidi, anche decorati. Benissimo i pennini con l'inchiostro, per dare un tratto particolare alla grafia.
  • Se la tovaglia è scura, preferire un colore di cartoncino chiaro e riprendere lo scuro per fare le scritte. Viceversa, con tovaglie bianche o chiare, un cartoncino colorato può ben risultare, a condizione che la scritta sia leggibile.
  • I bicchieri con lo stelo hanno una resa migliore ed il bigliettino segnaposto si preserva maggiormente nell'aspetto rischiando meno di bagnarsi e staccarsi.
  • Utilizzando i bicchieri senza stelo i bigliettini devono stare belli attaccati. Indispensabile il nastro biadesivo, che deve coprire tutta la larghezza del biglietto.
  • Se si utilizzano i bicchieri di carta, si può scrivere il nome direttamente sul bicchiere utilizzando un pennarello. In questo modo si butterà molta meno plastica e, oltre al risparmio, contribuiremo ad inquinare meno.


Date libero sfogo alla fantasia: dalle scelte cromatiche alla decorazione dei bigliettini, l'idea si presta a mille realizzazioni!




www.lospicchiodaglio.it