Questo sito contribuisce alla audience di

Pulire il petto di pollo

di Barbara Farinelli

Rubriche Scuola di cucina La preparazione della carne

Continuiamo a parlare di pollo, che resta pur sempre una carne di buon sapore, facilmente reperibile e dal costo piuttosto abbordabile. Se acquistate le fette già pronte, solitamente hanno un prezzo più alto poiché comprendono il costo della manodopera... perché allora non imparare a disossare il petto di pollo e prepararsi le fette da soli? Vediamo come!


Il petto di pollo Innanzitutto scegliamo un bel petto di pollo. Il peso ideale va dai 300 ai 400 grammi. Petti di pollo più piccoli derivano da animali troppo giovani, più grandi rischiamo che siano duri.
La carne deve essere elastica e morbida al tatto, non molle.
Individuare l'osso a forma di Y Dotiamoci di un tagliere ed un coltello ben affilato. La prima operazione quindi è quella di individuare l'osso a forma di "Y" posto nella parte alta del petto.
Staccare l'osso dalla carne Aiutandosi con il coltello staccare l'osso dalla carne.
Separare le due parti del pollo Proseguire nell'incisione fino a separare le due parti di pollo seguendo la linea mediana.
Separare il petto in due parti

Troveremo, lungo il nostro percorso, una cartilagine bianca di forma allungata. Passiamoci attorno per poter separare le due parti del petto.
Eliminare le parti di grasso visibili Separate le due parti procediamo con quella senza l'osso e la cartilagine eliminando le parti di grasso visibile.
Affettare il petto di pollo Affettare il petto di pollo a metà con il coltello, senza però inciderlo fino in fondo, in modo da lasciare i due lembi attaccati.
Ecco la fetta di pollo Ecco il mezzo petto di pollo aperto e perfettamente pulito. Se si desiderano fette più sottili si può tagliare ulteriormente.
Eliminare l'osso centrale A questo punto prendere l'altro pezzo e rifinire l'ossicino centrale come fatto in precedenza.
Rifinire la parte centrale  Rifinire con il coltello l'osso centrale e la cartilagine in modo da eliminare queste parti perdendo la minor parte possibile di carne.
Affettare anche questo pezzo di pollo Affettare anche questo pezzo di pollo come fatto in precedenza.
Ecco la seconda fetta Così si otterrà anche in questo caso una bella fetta pronta per essere preparata secondo la vostra ricetta.


Se vi piacciono le fette di pollo più sottili si possono battere con il batticarne. Poiché però il pollo è molto tenero tenderà a rompersi. Per evitare ciò coprirlo con un foglio di carta da forno prima di batterlo.
Ottenute le fette si possono ricavare dei cubetti più o meno grandi, dei bastoncini o delle fettine più piccole.

Avete domande? Come sempre potete scriverci su redazione@lospicchiodaglio.it.




www.lospicchiodaglio.it