Trova ricetta

Crostata alle fragole

    0.0/5 (0 voti)

    Ricette frutta e dolci

    Crostata alle fragole


    La crostata alle fragole è un dolce tipicamente primaverile, molto ricco, preparato con una base di pasta frolla, crema e fragole. La copertura con gelatina aiuta inoltre a dare al dolce il tipico aspetto lucido.

    La crostata alle fragole si conserva ottimamente in frigorifero per un paio di giorni al massimo, essendo la crema piuttosto delicata. Lasciarla almeno una ventina di minuti a temperatura ambiente prima di servirla.

    INFORMAZIONI

    • 12 persone
    • 325 Kcal a porzione
    • difficoltà difficile
    • pronta in 1 ora e ½
    • ricetta vegetariana

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Preparare la pasta frolla secondo la ricetta di base. Nel frattempo che riposa nel frigorifero preparare la crema pasticcera e metterla a raffreddare in una ciotola.
    2. Imburrare una teglia per crostata e cospargerla con un leggero strato di farina, soffiando via le eccedenze.
    3. Trascorso il tempo di riposo della pasta, accendere il forno a 200° C, quindi stenderla velocemente su un tagliere ben infarinato con il matterello dello spessore di mezzo centimetro circa. Se dovesse spezzarsi mentre la si stende, ricompattarla con la punta delle dita.
    4. Raccogliere la pasta delicatamente con le mani o avvolgerla attorno al matterello per riporla nella teglia. Far scendere la pasta dentro il bordo in modo che sia uniformemente livellata.
    5. Pungere la superficie con i denti di una forchetta, coprire con un foglio di carta da forno e riempire la teglia con legumi secchi, per evitare che si alzi durante la cottura.
    6. Infornare per 30 minuti circa. Quando si ritirerà la pasta frolla dal forno, apparirà molto morbida in superficie. Deve essere così, poiché si indurirà durante il raffreddamento.
    7. Attendere che la pasta si raffreddi, quindi capovolgerla su un piatto da portata.
    8. Nel frattempo sciacquare le fragole sotto acqua fresca corrente e metterle in un colino.
    9. Cospargere la base di pasta frolla con uno strato uniforme di crema, quindi cominciare la decorazione.
    10. Affettare le fragole e disporle a cerchi concentrici dall'esterno verso l'interno, iniziando il primo strato appoggiando la punta sul bordo. Terminare al centro con una fragola intera, di media grandezza.
    11. Decorata la torta, preparare la gelatina come da istruzioni riportate sulla confezione. Generalmente occorre stemperare il contenuto della bustina in acqua e zucchero e far cuocere qualche minuto.
    12. Preparata la gelatina utilizzare un pennello da cucina a setole morbide per spennellare le fragole.
    13. Riporre in frigorifero fino al momento di servire.

    STAGIONE

    Marzo, aprile, maggio, giugno.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    Al tempo di preparazione indicato è necessario aggiungere quello di preparazione della pasta frolla (1 ora) e della crema (30 minuti). La preparazione complessiva è di circa 3 ore.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    La torta alle carote è un dolce semplice da preparare, che piace molto ai bambini. Ve ne propongo una versione leggera, poichè non contiene burro o farina di mandorle, che solitamente sono tipici di questa torta. La torta alle carote è un ottimo dolce da ...



    I muffin con gocce di cioccolato sono golosi dolcetti dalla caratteristica forma a cupola. Si preparano in tantissime e diverse versioni, con vari tipi di ingredienti e farciture. Qui ne proponiamo una variante semplice e veloce. La ricetta originale dei muffin con gocce di ...



    I biscotti due a due sono dei deliziosi biscottini di pasta frolla che vengono accoppiati e tenuti insieme da uno strato di cioccolato. Si possono realizzare di tante forme differenti, dalle più semplici alle più elaborate. A me piacciono moltissimo le stelline, ma se l'occasione ...



    La torta rovesciata all'ananas è un dolce classico della cucina italiana, molto noto, di media complessità poichè per ottenere il caratteristico aspetto ambrato è necessario preparare il caramello, una preparazione per la quale serve un pochino di manualità. La torta rovesciata all'ananas si può preparare ...



    Le caldarroste sono castagne o marroni incise e cotte sul fuoco, all'interno di recipienti bucherellati. La cottura ideale avviene sulle braci di un camino, che aromatizzano le caldarroste, ma si riesce anche a cuocerle sul fornello, anche se non hanno lo stesso sapore. Le ...



    Le coppe alla crema e cioccolato sono un dolce al cucchiaio tipico per il finepasto, dove la crema pasticcera viene aromatizzata con amaretti, caffè nero e cioccolato fondente. Le coppe alla crema e cioccolato devono essere servite fredde, dopo essere rimaste almeno un paio ...



    Le crostatine sono un classico della cucina italiana in quasi tutte le regioni. Molto semplici da preparare, si prestano ottimamente come dolce per la colazione, la merenda o come fine pasto. Le crostatine sono ottime con qualsiasi tipo di confettura. Io le ho realizzate ...



    I brownies sono dolcetti al cioccolato tipicamente americani che si ricavano tagliando a quadrotti una torta piuttosto bassa e compatta, a base di cioccolato e nocciole tostate. I brownies si conservano ottimamente per una settimana/dieci giorni in una scatola di latta, oppure sotto una cupola ...



    5 commenti su questa ricetta

    martina ha detto:
    Fatta! Speriamo sia anche buona :)

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Marianna: bene, bravissima! :-)

    Barbara Farinelli ha detto:
    @ilaria: in genere lo stampo da crostata ha una scanalatura sul fondo. Quando cuoci la base e la ribalti ti ritrovi così un bordo rialzato che circonda la crostata. In questo modo puoi riempirla e farcirla più facilmente. Nulla vieta però di farcirla anche dall'altro lato o dentro lo stampo.
    Attenzione però perchè le crostatine sono piccole e maneggevoli e la farcitura è piuttosto soda. La crostata di fragole invece è più pesante e più fragile, si rompe con più facilità.

    Marianna ha detto:
    Salve, ho fatto ieri questa splendida crostata...più che buona!!! grazie ^^

    ilaria ha detto:
    ciao! perchè si deve capovolgere la pasta prima di riempirla di crema e non la si può riempire dentro lo stampo come si fa, ad esempio, per le crostatine?

    5 commenti su 5
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato