Focaccia ai pomodorini

    0.0/5 (0 voti)

    Ricette focacce, panini, pizze

    Focaccia ai pomodorini


    La focaccia ai pomodorini è una focaccia dall'impasto semplice, a base di olio extravergine di oliva, decorata con piccoli pomodorini tipo Pachino. A Bologna viene chiamata comunemente crescenta.

    La focaccia ai pomodorini può essere servita a cubetti al posto del pane, oppure può essere tagliata a spicchi e farcita a piacere, come se fosse un panino. Una farcitura ideale per questa focaccia è la mozzarella di bufala, affettata sottile. Se la focaccia viene farcita molto prima di essere mangiata, cospargerla bene con un velo di maionese e asciugare accuratamente le fette di mozzarella con carta da cucina.

    INFORMAZIONI

    • 4 persone
    • 560 Kcal a porzione
    • difficoltà media
    • pronta in 3 ore
    • ricetta vegetariana e vegan
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    Per l'impasto

    Per il condimento

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    • Lavare la patata e lessarla a vapore per 30 minuti, oppure in acqua bollente non salata per 20 minuti.
    • Setacciare la farina in una terrina ed unirvi il sale, mescolando accuratamente.
    • Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida assieme allo zucchero e lasciarlo riposare per 10 minuti. Se l'acqua del rubinetto è troppo calcarea, usare quella minerale.
    • Aggiungere alla farina la patata pelata e passata allo schiacciapatate, l'acqua con il lievito e l'olio.
    • Impastare fino ad amalgamare gli ingredienti, formare una palla, rimetterla nella ciotola ben infarinata, coprirla prima con uno strofinaccio, poi con un telo caldo e lasciarla lievitare per 1 ora in un luogo ben riparato.
    • Nel frattempo lavare i pomodorini, tagliarli a metà e metterli in un colino con un pizzico di sale a perdere il liquido di vegetazione, mescolando di tanto in tanto.
    • Passato il tempo indicato prendere l'impasto, sgonfiarlo e reimpastarlo brevemente.
    • Ungere una teglia tonda di 28-30 cm di diametro o rettangolare di circa 35x25 cm di lato con l'olio, disporvi dentro l'impasto e stenderlo con le mani.
    • Distribuire i pomodorini, unire un pizzico di sale, una manciata di origano, un filo d'olio e lasciar lievitare la focaccia per un'altra ora, sempre ben coperta.
    • Riscaldare il forno a 200°C, infornare la focaccia e cuocerla per 20 minuti, prolungando la cottura se fosse necessario a farla ben dorare.
    • Servire fredda.

    PIETANZE DI ABBINAMENTO IDEALE

    Mozzarella, mozzarella di bufala, affettati.

    STAGIONE

    Giugno, luglio, agosto, settembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    APPROFONDIMENTI

    Come si fa... a pulire le patate? Guida fotografica passo passo.

    I suggerimenti di barbara

    Per conservare questa focaccia avvolgerla in uno strofinaccio pulito, oppure tagliarla a pezzi e metterla in un sacchetto per il pane. Sarà ottima anche il giorno dopo.

    Per conservarla più a lungo è possibile anche congelarla, ben chiusa in sacchetti freezer. Si conserva così per 3 mesi. Quando la si scongela scaldarla nel forno a 200°C: sarà buona come appena fatta.


    www.lospicchiodaglio.it


    5 commenti su questa ricetta

    luca ha detto:
    Ottima ricetta!
    Vi consiglio di dare un’occhiata anche alle proposte di questo sito http://www.lacucinavegetariana.it/portate/pane-pizza-e-focacce/
    Ciao a tutti!

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Valentina: molto bene! Ne sono proprio contenta. Queste regole valgono un po' per tutte le preparazioni dove sostituisci la farina di grano con quella di farro.

    Valentina ha detto:
    @Barbara Farinelli: Ho fatto seguendo i tuoi consigli! Riuscita alla perfezione! ho messo un pochino più di acqua e l'ho lasciata a lievitare di più.. un successone!! Grazie!

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Valentina: certamente, valuta che forse potrebbe servirti un pochino più di acqua perchè in genere la farina di farro ne chiede di più. Aggiungila se ti sembra che tenda a seccare troppo verso fine impasto. Ti consiglio inoltre di portare la lievitazione a 1 ora e mezza. Facci sapere come è andata! :-)

    Valentina ha detto:
    Vorrei sapere se è possibile sostituire in questa ricetta metà di farina con farina di farro

    5 commenti su 5
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web