Questo sito contribuisce alla audience di

Acqua

Ingredientivarie

Acqua

CARATTERISTICHE

L'acqua è il liquido fondamentale su cui si basa la vita umana. Oltre al consumo quotidiano per bere, in cucina l'acqua è componente essenziale di molte ricette, brodi, bevande, ma è anche il liquido con cui laviamo gli alimenti e con cui cuociamo tramite bollitura o vapore.

L'acqua a temperatura ambiente è un liquido, ma se congelato alla temperatura di 0° C solidifica diventando ghiaccio, mentre se riscaldata alla temperatura di 100°C bolle e si trasforma in vapore acqueo.
Il peso specifico dell'acqua è 1, il che significa che 1 ml di acqua pesa 1 grammo (10 ml di acqua pesano 10 grammi, 100 ml di acqua pesano 100 grammi, 1 litro di acqua pesa 1 Kg e così via).

L'approvvigionamento di acqua presso le nostre abitazioni avviene principalmente tramite la rete idrica, che garantisce acqua potabile dal rubinetto con controlli piuttosto assidui sulla sua qualità. In ogni caso è sempre bene informarsi presso l'ente distributore sulle caratteristiche chimico-fisiche in modo da valutarne gli utilizzi.

L'acqua si può anche acquistare distribuita in bottiglie, in questo caso si tratta di acqua sorgiva che viene classificata secondo dei parametri indicati da un preciso decreto legislativo, che si basano sul residuo fisso a 180°C, ovvero la quantità in grammi di sali disciolti in acqua, ottenuta dopo l’evaporazione di un litro d’acqua alla temperatura di 180°.
Le acque sono pertanto classificate in:

  • Minimamente mineralizzate: residuo fisso inferiore a 50 mg/l. Sono acque povere di sali minerali, in genere consigliate dai medici per scopi terapeutici precisi.
  • Oligominerali: residuo fisso da 50 a 500 mg/l. Sono le più comuni acque da tavola, adatte al consumo quotidiano, con azione diuretica.
  • Mediominerali: residuo fisso da 500 a 1500 mg/l. Poco comuni, sono consigliate solo in caso di carenza di alcuni minerali.
  • Ricche di sali minerali: residuo fisso superiore a 1500 mg/l. Molto ricche di sali, vengono consigliate dai medici per opportuni scopi curativi.

In base al contenuto di gas è possibile classificare l'acqua imbottigliata anche in:

  • Naturale, liscia o piatta: acqua naturale non gassata, imbottigliata così come sgorga dalla sorgente.
  • Gassata: acqua che viene addizionata con anidride carbonica per renderla frizzante.
  • Effervescente naturale: acqua in cui l'anidride carbonica è presente naturalmente alla sorgente.

Per l'uso in cucina, in genere va bene l'acqua del rubinetto, tranne per alcune preparazioni specifiche in cui viene espressamente indicato. In particolare, se l'acqua della rete idrica di appartenenza è molto ricca di cloro o di calcare, alcune preparazioni ne possono risentire. In questo caso si può ovviare con una caraffa filtrante oppure con acqua minerale. In ogni caso vengono date opportune istruzioni in ricetta.

Naturalmente tutte le informazioni che vi abbiamo dato sono indicative e in alcuni casi approssimative (ad esempio non vi abbiamo detto che è vero che l'acqua bolle a 100°, ma con pressione di 1 atmosfera, per questo l'acqua in montagna bolle ad una temperatura più bassa, perché la pressione è inferiore). Per approfondimenti su un argomento così complesso vi consiglio di consultare Wikipedia.

STAGIONE

Tutto l'anno

MESE MIGLIORE

-

PROPRIETÀ NUTRITIVE

L'acqua è un liquido normalmente inodore e insapore. Non contiene calorie e nutrienti, ad eccezione dei sali minerali caratteristici del tipo di acqua scelto.
E' molto importante bere acqua per favorire l'eliminazione delle scorie prodotte dal nostro organismo, ma anche per mantenere una corretta idratazione dei tessuti corporei e delle funzioni dell'organismo.
In condizioni di normale funzionalità renale, bere due litri di acqua al giorno e magari 2,5-3 nelle giornate più calde, è assolutamente da consigliare.

PARTE EDIBILE

100 %

CALORIE

0 Kcal per 100g di prodotto.

COME SCEGLIERE

Se si sceglie un acqua imbottigliata, salvo diverse indicazioni, prediligere quella oligominerale con poco sodio. Attenzione anche ai nitrati (sostanze inquinanti) che devono essere il minimo possibile. I nitriti dovrebbero invece essere assenti.
La scritta "Microbiologicamente pura" garantisce che l'acqua non contenga alcun microrganismo pericoloso.

COME CONSERVARE

L'acqua in bottiglia va conservata in luogo fresco, asciutto e preferibilmente al buio, lontano soprattutto dalle fonti dirette di calore. Una volta aperta la bottiglia va consumata entro qualche giorno.
Attenzione a rispettare la data di scadenza, oltre la quale non è più garantito che l'acqua sia microbiologicamente pura.

COME PULIRE

-

PRINCIPALI METODI DI COTTURA

-

DOSI PER PERSONA

-

NOTE

-

APPROFONDIMENTI

-


www.lospicchiodaglio.it