Trova ricetta

Piadina cotto, squacquerone e pomodori

    0.0/5 (0 voti)

    Ricette focacce, panini, pizze

    INFORMAZIONI

    • 8 persone
    • 425 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 20 minuti
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Preparare le piadine secondo la preparazione di base.
    2. Lavare i pomodori ed affettarli sottili.
    3. Condire le piadine man mano che sono cotte in questo modo:
      1. Spalmare l'intera piada con uno strato di squacquerone.
      2. Mettere su metà della piada il prosciutto cotto e ed il pomodoro.
      3. Chiudere e servire immediatamente.

    STAGIONE

    Giugno, luglio, agosto, settembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    Le calorie si riferiscono ad una piadina preparata con prosciutto cotto magro e ben sgrassato. In caso contrario le calorie salgono a 466 per porzione.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    La focaccia al rosmarino è una focaccia dall'impasto semplice, a base di olio extravergine di oliva, aromatizzata con foglie di rosmarino e sale grosso. A Bologna viene chiamata comunemente crescenta. Con 500 grammi di farina si può foderare una teglia tonda di 28-30 cm ...



    Il pan di pizza Carasau è un'insalatona mista, con verdure e mozzarelline, insaporite con le alici e servita su fogli croccanti di pane carasau. Il pan di pizza Carasau che qui vi proponiamo va servito caldo appena preparato, in modo che il pane resti ...



    La focaccia bufala e Parmigiano è una pizza alta, morbida, condita con pomodoro, mozzarella di bufala a crudo e scaglie di Parmigiano Reggiano. E' ottima servita da sola, oppure in accompagnamento a prosciutto crudo a fette. La focaccia bufala e Parmigiano va preparata con ...



    Le crescentine montanare sono comunemente note come "tigelle", anche se si tratta di un nome improprio. "Tigelle" è il nome degli stampi di terracotta con cui una volta si cuocevano le crescentine nelle zone montane dell'Appennino Emiliano. Le tigelle sono quindi dei dischi di terracotta ...



    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web